BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Fiscale 2012: le novità

Approvato dl fiscale: le norme previste



Pagamento Imu 2012 in tre rate (16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre), assegnazione delle frequenze, delega fiscale con semplificazione della giungla delle deduzioni/detrazioni, revisione del catasto con il conteggio dei metri quadri e non più dei vani, scomparsa dell' Ires sostituita dall' Iri, razionalizzazione dell' Iva, salta infine il fondo taglia tasse (l'istituzione del Fondo sarebbe servita a raccogliere i proventi dell'evasione destinati a finanziare gli sgravi fiscali fiscali): queste le novità principali contenute nel decreto fiscale 2012 approvato ieri sera.

Il governo ha anche presentato un emendamento che annulla il Beauty contest, cioè l'assegnazione gratuita delle frequenze Tv, sostituita da un'asta. La novità più attesa riguarda però il pagamento della nuova imposta sulla casa, l’Imu, in tre rate e tutti i casi che essa riguarda, a partire da quello di coniugi separati o divorziati.

A pagare la nuova imposta sulla casa in questo caso sarà chi ci abita, a prescindere dal fatto che ne sia proprietario; ai fini dell'Imu vale dunque il diritto di abitazione. Per evitare abusi sulla prima casa, inoltre, l'aliquota agevolata e la detrazione si applica per l'immobile dove abita tutto il nucleo familiare e comunque sarà possibile solo un'agevolazione a famiglia.

Vengono alleggerite le tasse sulle dimore storiche e restano invece fuori da ogni tassazione quelle distrutte dopo il terremoto del 2009 in Abruzzo. Via libera anche alla revisione del catasto dei fabbricati, che sarà attuata in collaborazione con i Comuni e l'agenzia del Territorio, con l'obiettivo di attribuire a ciascuna unità immobiliare il relativo valore patrimoniale e la rendita.

La riforma ridefinisce i fabbricati in base a criteri più aggiornati: localizzazione, qualità dell'immobile e superficie in metri quadri e non più considerando i vani. Per le unità immobiliari urbane saranno applicati alcuni criteri.

Approvata l'esenzione per le borse di studio, che invece il Senato aveva deciso di tassare quando superavano gli 11.500 euro. Ieri una delegazione di specializzandi, che protestava davanti a Montecitorio, è stata ricevuta alla Camera, dopo di che la norma è stata cassata dalla commissione Finanze.

Slitta, ancora una volta, la norma che impedirà i pagamenti in contanti per stipendi e pensioni della pubblica amministrazione oltre i 1.000 euro. Il nuovo termine è al primo luglio. Nuova proroga anche per l'imposta straordinaria sugli scudati: in questo caso il nuovo termine è invece fissato al 16 luglio.

Per i redditi delle imprese arriva l'Iri l'imposta unica sul reddito imprenditoriale, che prevede la tassazione dei redditi prodotti dalle imprese commerciali e dai lavoratori autonomi soggetta ad un'unica imposta e stabilisce la deducibilità dalla base imponibile di questa imposta dalle somme prelevate dall'imprenditore, dal professionista o dai soci come remunerazione.

Per i contribuenti di minori dimensioni si prevede la possibilità di introdurre il pagamento a forfait di un'unica imposta in sostituzione di quelle dovute, mentre salta la soppressione dell'Irap prevista dalla vecchia delega.

Previsti inoltre incentivi per chi introduce sistemi di controllo del rischio fiscale, per cui le grandi aziende che introdurranno sistemi di controllo e di gestione del rischio fiscale avranno la possibilità di accedere a incentivi in termini di minori adempimenti, riduzione delle sanzioni e minori accertamenti; si anche alla razionalizzazione dell'Iva e di altre imposte indirette come quelle di registro, di bollo, ipotecarie e catastali, sulle concessioni governative, sulle assicurazioni e sugli intrattenimenti, con l'obiettivo di semplificare gli adempimenti e razionalizzare le aliquote; prevista, infine, una revisione della tassazione sui giochi, per prevenire la ludopatia, tutelare i minori e inibire forme di pubblicità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il