BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Azioni, obbligazioni corporate, btp e bot: previsioni primavera-estate 2012 dopo correzione

Andamento mercati e consigli per investire: cosa sta cambiando


Il mercato continua ad essere altalenante, lo spread fra btp italiani e bund tedeschi è tornato a risalire e anche i titoli francesi sono sotto stress, rallentano le borse cinesi, l’Occidente sembra essere in recessione e gli investitori seguono l’onda anomala di questi andamenti finanziari, talvolta rischiando nei loro investimenti, talvolta, più prudenti, rimanendo fermi.

Colpa delle politiche che ancora non hanno impattato sull’economia reale, colpa dei timori per la situazione spagnola. Considerando l’andamento dei listini in questo momento sarà difficile prevedere una risalita improvvisa in Europa, almeno fin dopo l'estate e il resto dipenderà dal comportamento dei governi.

Considerando che gran parte delle aziende hanno ancora parecchia liquidità da vantare, nel mondo degli investimenti un buon paracadute contro la crisi, secondo la gran parte dei gestori, potrebbe essere rappresentato dalle aziende che pagano un buon dividendo.

Molte aziende quotate in Borsa infatti, come Enel, anche in Italia, offrono oggi rendimenti cedolari di assoluto interesse. Molti allora consigliano di puntare per i propri investimenti su obbligazioni societarie, soprattutto di quelle più solide. Per quanto riguarda invece l’acquisto di azioni, se c’è chi le sostiene, ottimista soprattutto sul medio periodo e fiducioso nella capacità di ripresa delle economie nazionali, c’è anche chi le scoraggia, considerando il tonfo delle Borse di queste ultimissime settimane.

E Per quanto riguarda bot e btp? Considerando l’andamento decisamente altalenante dello spread, molto dipenderà dalle aste. Se, infatti, fino a qualche settimana fa era tornato forte l’entusiasmo sul mercato grazie al repentino e continuo calo dello spread fra btp italiani e bund tedesco, l’improvviso rialzo di questi giorni fa di nuovo temere in uno scivolone simile a quello di mesi fa, quando la situazione sembrava non avere una via d’uscita concreta e prossima.




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il 17/04/2012 alle ore 07:10