BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti alle aziende dalle banche: regole da cambiare secondo Bankitalia

Crediti alle Pmi: situazione e nuove proposte



“E’ necessario introdurre nuove disposizioni che tengano conto dell'evoluzione sia delle politiche di offerta delle banche sia delle esigenze finanziarie di famiglie e imprese. È auspicabile che ciò avvenga in maniera tale da assicurare l'organicità degli interventi e la stabilità nel tempo delle regole”: queste le parole del direttore generale della Banca d'Italia, Fabrizio Saccomanni, sui prestiti delle banche alle Pmi.

Occorre dire no a misure dirigistiche e prezzi amministrati per le banche. Saccomanni ha spiegato che l'accesso ai finanziamenti deve essere assicurato da un contesto che stimoli la selezione delle iniziative più meritevoli, la concorrenza tra gli operatori anche attraverso la mobilità della clientela, la trasparenza delle condizioni contrattuali, la correttezza dei comportamenti.

Per far questo servono interventi legislativi efficienti, diversamente da quelli del passato che non sempre sono stati equilibrati, e organicità degli interventi. Intanto, sualla questione crediti alle imprese, giovedì si riuniranno il ministro dello Sviluppo economico, i vertici dell'Abi e le imprese, per presentare la bozza di un protocollo di intesa al quale si affiancherà un testo che prevede la costituzione del Plafond progetti investimenti Italia, per la creazione di uno specifico fondo denominato Crediti Pa, risultante di plafond attivati dalle singole banche che utilizzeranno la provvista acquisita dalla Bce, dalla Cdp o da altri canali di finanziamento. 

Giovedì verrà stabilito l'ammontare minimo del Plafond che, secondo le rpime notizie circolate nelle settimane scorse, dovrebbe essere di 17 miliardi. Giovedì inoltre arriverà sul tavolo del ministro Corrado Passera anche la proposta per la costituzione del Plafond progetti investimenti Italia, un fondo per il finanziamento di iniziative delle Pmi che dovrebbe avere l'ammontare di 5 miliardi di euro.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti GENNAIO 2017. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il