Nuovo servizio di Google: Google Page Creator

La nuova applicazione di Google che permetterà di creare pagine Web con molta facilità, anche non conoscendo il linguaggio di programmazione



L’inarrestabile Google ha improvvisamente inaugurato un nuovo servizio in versione betachiamato Google Page Creator, un completo editor per siti Web, che permetterà, anche a chi non è a conoscenza del linguaggio di programmazione HTML, di creare pagine online con estrema semplicità.

È sufficiente editare i testi ed usufruire delle possibilità offerte dai pulsanti di comando laterali.

L’applicazione non ha nulla a che vedere con i blog di Blogger, il servizio del motore di ricerca per i weblog, in quanto si rivolge a utenti interessati a pubblicare pagine relativamente statiche, differenziandosi nettamente rispetto ai blogger.

Sembra piuttosto un incrocio fra Geocities (metà anni novanta) aggiornata e il Web 2.0; quest’ultimo aspetto in quanto la nuova applicazione si fonderebbe sul linguaggio Ajax.

Google Page Creator mette a disposizione decine di combinazioni predefinite e svariate possibilità di scelta, relativamente alla formattazione del testo, per attivare il proprio sito con tanto di dominio di terzo livello (del tipo: http://[username gmail].googlepages.com) e dotato di 100Mb di spazio a disposizione.

Sono 4 i Layout disponibili, 41 le combinazioni di colore già predisposte all’uso ed è possibile operare facilmente l’upload di immagini definendone in seguito dimensioni e posizione.

L’idea del colosso di Moutain View è quella di offrire un modo semplice per creare pagine Web, più o meno nello stesso modo in cui si creano le pagine usando un word processor.

Forse il nuovo servizio servirà per sfruttare al meglio Googlebase, l’applicazione lanciata qualche mese fa.

Insomma, molta la curiosità di fronte a questa sorprendente novità di Google, che si aggiunge alla lunga lista di applicazioni già messe a punto e offerte dal gigante della Rete.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il