BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: prezzi casa in ribasso soprattutto con nuove rendite catastali 2012-2013

Italiani pronte a vendere le seconde case ma conviene?



Aumenta notevolmente la pressione fiscale sulle case, la cui stangata arriverà soprattutto con il via della nuova riforma del catasto che prevede il passaggio dai vani ai metri quadri, e gli italiani corrono ai ripari vendendo le seconde case.

Considerando poi le previsioni che indicano una diminuzione del reddito disponibile, l'introduzione della nuova tassa sulla casa potrebbe portare a una maggiore propensione a vendere le seconde case per far fronte a una pressione patrimoniale che in passato non c'è mai stata e che arriva in un momento già di forte crisi per le famiglie alle prese anche con il rialzo dei prezzi del consumo.

Ma talvolta conviene sacrificarsi molto ma tenerle. L'Imu, infatti, potrebbe fare scendere il prezzo delle case del 20%, con punte di oltre il 50%, secondo le stime del Censis.

Le tendenze al ribasso dei prezzi delle case non sono però condivise da tutti: secondo Mario Breglia, presidente di Scenari immobiliari, i prezzi delle case sono piuttosto stabili e non si aspettano cali vistosi nelle quotazioni. Piuttosto si potrà assistere a “variazioni interessanti nei centri storici e nelle zone marginali. Nel primo caso si vedono mercati in ripresa, come ha rilevato anche la Borsa immobiliare.

Nel secondo caso, che riguarda case nuove in periferia, nei piccoli centri o in alcune zone turistiche poco pregiate, dove si è costruito molto, ma gli immobili sono mal localizzati e mal serviti, i prezzi sono molto bassi però non c'è domanda”. L’avvento dell’Imu, però, riduce la propensione all'investimento immobiliare, soprattutto dei ceti più deboli, già colpiti dalla pressione fiscale e dagli aumenti dei prezzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il