BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Specializzandi in medicina generale: tassa borsa di studio va cancellata

Cancellata la tassa sulle borse di studio ma ancora proteste



Dopo le manifestazioni degli specializandi che si sono tenute in tutta Italia è stata accolta con soddisfazione la cancellazione sulla tassazione sulle borse di studio prevista dal Decreto semplificazioni. Ma l'Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Roma continua a esprimere netta contrarietà alla disparità di trattamento fiscale che permane nei confronti degli specializzandi in medicina generale.

Secondo i medici, la borsa di studio per gli specializzandi in medicina generale che ha un importo lordo annuo pari a circa 11.600 euro è sempre stata tassata con l'Irpef che riduce il netto percepito a meno di 850 euro mensili.

Come conseguenza, questi specializzandi si trovano nella situazione paradossale di vedersi tassare le borse di studio mentre sono esenti da imposizione fiscale quelle dei loro colleghi in altre specializzazioni, anche se di importi maggiori. In questo modo permane una disparità di trattamento tra le diverse componenti giovanili della medicina e una sostanziale iniquità fiscale.

Roberto Lala, Presidente dell'Ordine chiede che governo e Parlamento affrontino e risolvano anche questa illogica e ingiusta disparità che pesa sulla condizione e sul futuro dei giovani medici in formazione di medicina generale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il