BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Movimento 5 stelle: crescita in tutta Italia nei sondaggi per elezioni amministrative 2012

Cresce la popolarità del Movimento 5 stelle: le idee di Grillo



Cresce il ‘fenomeno’ del Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. Il Movimento 5 stelle è un partito politico italiano, che si definisce come libera associazione di cittadini. È stato fondato il 4 ottobre 2009 sulla scia dell'esperienza delle Liste Civiche a Cinque Stelle create l'anno precedente, e rappresenta l'ala elettorale del movimento politico-culturale grillino da esso separata e reciprocamente in-dipendente.

Ufficialmente è l'unica rappresentanza politica legittimata dalle idee e dalle riflessioni del comico e attivista politico Beppe Grillo e che dal 2005 sono raccolte e diffuse dal blog beppegrillo.it. Le 5 stelle rappresentano: acqua pubblica, trasporti, sviluppo, connettività e ambiente. Sempre più popolare, il Movimento 5 stelle comincia a far paura in vista delle prossime elezioni amministrative, con quel 10% di preferenze assegnato dai sondaggi.

Eppure sono diversi i fenomeni di sospetto di ostruzionismo nei confronti del Movimento 5 Stelle: a Feltre, per esempio, in provincia di Belluno, il Comune ha concesso al comico ligure l’utilizzo della piazza, ma si è poi rifiutato di concedere l’allacciamento alla corrente elettrica.

“Noi siamo comunque pronti alla guerra”, ha fatto sapere il candidato sindaco di Palermo nella lista di Grillo. “Hanno una paura fottuta, sono lì che aspettano che io dica una frase come quella su Norimberga”, ha spiegato Beppe Grillo. “Io ho detto una nuova Norimberghina perchè ho sottolineato che loro non devono andarsene. Se ne andranno quando saranno processati da un tribunale pubblico ed avranno restituito con gli interessi quello che hanno rubato… Gli daremo delle attenuanti e loro dovranno affrontare lavori di utilità sociale”.

Parole infuocate per tutti, anche per Nichi Vendola che si era impegnato a rendere pubblico l’acquedotto pugliese, con l’energia rinnovabile, ma alla fine “ha fatto quattro inceneritori con la Marcegaglia e dato soldi pubblici a Don Verzè”.

Ieri, giovedì 19 aprile, Beppe Grillo in un’intervista a Servizio Pubblico di Michele Santoro, ha detto: “Siamo costretti a ripensare un modo, non una classe politica, questa si è fatta fuori da sola”. Il movimento si è sviluppato principalmente via Internet: dalla pagina di Facebook ufficiale del Movimento 5 Stelle a Twitter, perche secondo Grillo impiegare al meglio i social network e gli altri spazi online di condivisione e di comunicazione rappresenta già una piccola rivoluzione rispetto alle tradizionali modalità del fare politica in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il