BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuovo decoder digitale terrestre DVB-T2: novità dal 2015

Nuovo passaggio ad un altro decord: cosa cambia e perchè



Cambia ancora il mondo della tv: dal primo gennaio 2015, infatti, tutti i produttori di tv dovranno integrare nei loro modelli un sintonizzatore digitale terrestre in standard DVB-T2 e, a partire dal primo luglio 2015, non potranno più essere venduti televisori privi del nuovo tipo di decoder.

Così mentre alcune zone d'Italia (soprattutto al centro-sud) non hanno ancora completato il passaggio definitivo al digitale terrestre, ecco profilarsi all'orizzonte un nuovo cambiamento. La novità è stata annunciata dal governo Monti e contenuta nel decreto semplificazioni fiscali.

L'ingegner Mario Frullone direttore delle ricerche della Fondazione Ugo Bordoni, un'Istituzione di alta cultura e ricerca, ha spiegato che l’arrivo di nuovo tipo di decoder dipende dalla necessità  di far stare su una banda sempre più stretta un numero sempre crescente di canali e questo sarà possibile solo con il passaggio al nuovo standard DVB-T2, grazie al quale all'interno dello stesso multiplex è possibile avere fino a 6 canali in Hd contro i 2 attuali. Al momento tutti i tv Sony e alcuni Toshiba ne sono dotati, le altre marche si stanno rapidamente adeguando.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il