BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto fiscale è legge ufficiale: novità imu, norme contro evasione e altre misure

Ok al dl fiscale: le misure approvate



Via libera al decreto fiscale diventato legge dopo il sì dal Senato. Il governo Monti ha incassato, dunque, sul decreto fiscale, la sedicesima fiducia dall'inizio del suo mandato.

Le prime due, quelle programmatiche, le ha ottenute il 17 e il 18 novembre dello scorso anno segnando (con 281 sì al Senato e 556 alla Camera) il record dei consensi mai ottenuti prima da un Esecutivo. Numerose le novità apportare al testo nel corso dell'esame parlamentare: dallo stop al beauty contest per le frequenze tv con una gara pubblica da indire in 120 giorni, ad un pacchetto di modifiche sull'Imu a cominciare dalla possibilità per chi deve pagarla sulla prima casa di scegliere se farlo in due o tre rate.

Tra le misure annunciate, ma che non sono state introdotte dal Parlamento, la black list dei commercianti che non emettono gli scontrini, che evadono o eludono il fisco.

Per quanto riguarda l’Imu, i contribuenti potranno scegliere se pagare l’Imu sulla prima casa in 2 o 3 rate per il 2012, nel primo caso sarà pagato il 50% entro il 16 giugno e il restante 50%, con conguaglio, entro il 16 dicembre.

Nel caso delle tre rate, la prima e la seconda, corrispondenti rispettivamente al 33% dell'aliquota di base, saranno pagate entro il 16 giugno e il 16 settembre, mentre il 16 dicembre sarà la data di scadenza per il conguaglio. In caso di separazione o divorzio, sarà il coniuge che abita la casa a pagare l'Imu anche se non è proprietario.

Ok all’esenzione dell'Imu per tutti i fabbricati rurali strumentali situati nei comuni di montagna; per le case inagibili che non danno reddito; stop alla tassazione Irpef e Imu per i redditi derivanti dagli immobili colpiti dal terremoto dell'Aquila, purchè distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili totalmente o parzialmente e fino alla definitiva ricostruzione e agibilità dei fabbricati medesimi.

Le agevolazioni per l'Imu sulla prima casa si applicano solo se il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente nell'abitazione stessa. Ok invece all'esenzione dall'imposta di bollo per gli affitti soggetti alla cedolare secca del 20% e l'esenzione dalle imposte di registro e di bollo in caso di fideiussione a favore del conduttore.

I Comuni, inoltre, potranno scegliere di far pagare un'Imu agevolata agli anziani o ai disabili possessori di prima casa che però sono residenti in istituti di ricovero permanente. Il pagamento dell'Imu potrà essere effettuato anche attraverso bollettino postale oltre che con l'F24. Eliminata la norma approvata in Senato che prevedeva il pagamento delle tasse sulle borse di studio superiori agli 11.500 euro; in arrivo un'imposta di sbarco di massimo un euro e mezzo per chi mette piede sulle isole minori come Eolie, Giglio, Capri, Ischia. La tassa sarà alternativa all'imposta di soggiorno.

In arrivo anche la tassa sul lusso per i passeggeri degli aero-taxi che al momento dell'imbarco dovranno pagare 100 euro se la tratta non è superiore a 1.500 km, 200 euro se invece supera i 1.500 Km. Chi gestisce concorsi pronostici o scommesse dovrà poi utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali dedicati in via esclusiva ai predetti concorsi pronostici o scommesse, mentre slitta dal 16 maggio al 16 luglio il pagamento del bollo sullo scudo fiscale.

Previsto anche uno sconto per chi rinuncia al regime di riservatezza. Infine, i benzinai, per potere vendere anche sigarette e in genere tabacchi, non dovranno solo gestire un impianto di distribuzione di carburanti dell'ampiezza di almeno 500 metri quadrati, ma bisognerà che abbiano per questo un locale chiuso di almeno 30 metri quadri.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il