BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Limite uso contanti legge Monti: le eccezioni. Quando i pagamenti sono possibili

Quando si può pagare in contanti oltre i mille euro: casi e regole da seguire



Prevista una deroga fino a 15mila euro alle limitazioni dell'uso dei contanti, fissato a mille euro, se vengono venduti beni e servizi legati al turismo a cittadini extraeuropei non residenti in Italia.

L'eccezione è finalizzata a evitare danni agli operatori turistici italiani i cui clienti spesso sono soliti pagare esclusivamente per contanti ed è subordinata, tuttavia, all'osservanza di vari adempimenti che rendono abbastanza complesso usufruire della deroga.

La deroga riguarda esclusivamente i commercianti al dettaglio, gli assimilati, e le agenzie di viaggio per finalità turistiche. Per usufruire della deroga l'acquirente deve avere cittadinanza non italiana, nè in un Paese Ue, nè nello spazio economico europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia); e avere residenza non italiana, mentre il venditore deve svolgere attività di commercio al dettaglio o assimilate ovvero di agenzia di viaggio; acquisire fotocopia del passaporto del cliente; pretendere un'autocertificazione attestante che il cliente non sia cittadino italiano nè cittadino di uno dei Paesi Ue e che abbia la residenza fuori del territorio dello Stato; versare nel primo giorno feriale successivo a quello dell'operazione il denaro sul proprio conto corrente; consegnare all'intermediario fotocopia del documento di riconoscimento del cliente; e inviare apposita comunicazione preventiva all'agenzia delle Entrate.

La nuova norma non prevede una specifica sanzione in caso di inosservanza a questi adempimenti, ma dovrebbe trovare applicazione la sanzione sulla violazione all'uso del contanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il