BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?



Aggiungici alle tue cerchie (clicca su Segui):

730 2012: nuove date ufficiali dopo proroga

Nuove date di presentazione modello 730 2012: quali sono


Prorogata la presentazione del modello 730 2012 relativo alla dichiarazione dei redditi 2012: il 730 si potrà, infatti, consegnare fino al 16 maggio al sostituto d'imposta, o fino al 20 giugno, a un Caf o a un professionista.

Ciò che ha portato alla proroga della presentazione del 730 2012 sono le numerose novità presentate dal modello quest'anno, dalla cedolare secca, alle detrazioni per i bonus fiscali del 36 e del 55%, alla possibilità di compensare in F24 l'eventuale credito risultante dal modello per l'Imu, al contributo di solidarietà che tocca chi ha redditi superiori a 300mila euro.

Proroga anche dei termini per inviare la denuncia dell'imposta sulle assicurazioni dovuta sui premi e sugli accessori incassati nel periodo d'imposta precedente, che slitta dal 31 maggio al 2 luglio.

Più nel dettaglio, dunque, le nuove scadenze prevedono il termine del 16 maggio (anziché entro il 30 aprile) per la presentazione del 730 al sostituto d’imposta; e il termine del 20 giugno (anziché entro il 31 maggio) per la consegna del 730 ad un Centro di assistenza fiscale o ad un professionista abilitato.

La proroga per la consegna del 730 implica anche uno slittamento per i sostituti d’imposta, per cui slitta dal 31 maggio al 15 giugno la data entro cui i sostituti devono consegnare al contribuente la copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione, e dal 15 giugno al 2 luglio la data entro cui i Caf o i professionisti devono consegnare al contribuente la copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione.

Infine, i Caf e i professionisti abilitati avranno tempo fino al 12 luglio per comunicare il risultato finale della dichiarazione ed effettuare la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate.

Esonerati dalla compilazione e dalla presentazione del 730 i lavoratori dipendenti e pensionati che subiscono le ritenute dal proprio datore di lavoro che è obbligato a trattenerle e che hanno solo un CUD a fine anno; i lavoratori che hanno rapporti di collaborazione coordinata e continuativa o lavori a progetto per cui siano state effettuate le ritenute o il conguaglio in presenza di più collaborazioni o lavori a progetto. Questi casi di esonero valgono se sono state trattenute correttamente in busta paga le addizionali regionali e comunali dal datore di lavoro.

Esonerati dalla compilazione del 730 anche coloro che hanno redditi esenti da imposta, come quelli erogati a titolo di borse di studio, rendite Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, pensioni di guerra, pensioni dei militari di leva, alcuni redditi di pensioni, indennità, o come anche redditi soggetti ad imposta sostituiva come i proventi derivanti dal possesso di bot, cct e ctz. Esonerati anche i lavoratori dipendenti o pensionati che lavorano per tutti i 365 giorni e non raggiungono un reddito di 8.000 euro annui al netto dell’abitazione principale.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 30/04/2012 alle ore 07:15