BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dichiarazione dei redditi: date ufficiali 730 2012. Rinvio scadenza Unico 2012 possibile

Date scadenza presentazione modelli dichiarazione dei redditi 2011



E' stata prorogata la presentazione del modello 730 2012 per le numerose novità presenti quest'anno, dalla cedolare secca, alle detrazioni per i bonus fiscali del 36 e del 55%, alla possibilità di compensare in F24 l'eventuale credito risultante dal modello per l'Imu, al contributo di solidarietà che tocca chi ha redditi superiori a 300mila euro.

Le nuove scadenze prevedono entro 16 maggio, invece che entro il 30 aprile, la presentazione del 730 al sostituto d’imposta; e il termine del 20 giugno, invece del 31 maggio, per la consegna del 730 ad un Centro di assistenza fiscale o ad un professionista abilitato.

La proroga per la consegna del 730 implica anche uno slittamento per i sostituti d’imposta, per cui slitta dal 31 maggio al 15 giugno la data entro cui i sostituti devono consegnare al contribuente la copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione, e dal 15 giugno al 2 luglio la data entro cui i Caf o i professionisti devono consegnare al contribuente la copia della dichiarazione elaborata e il prospetto di liquidazione.

Proroga anche dei termini per inviare la denuncia dell'imposta sulle assicurazioni dovuta sui premi e sugli accessori incassati nel periodo d'imposta precedente, che slitta dal 31 maggio al 2 luglio.

Rischia di slittare inoltre anche la presentazione del modello Unico 2012 rischia di slittare a causa dei versamenti legati agli studi di settore, che già lo scorso avevano fatto slittare la presentazione del modello per la dichiarazione dei redditi.

I correttivi da apportare sono diversi, da quelli specifici applicati nell'autotrasporto per l'aumento del prezzo del petrolio, a quelli congiunturali di settore, destinati ai soggetti non congrui identificati in base alle comunicazioni annuali Iva; a quelli congiunturali individuali per i soggetti non congrui che presentano nel 2011 una riduzione dei costi variabili dichiarati rispetto al biennio 2009-2010 (e selezionati anche attraverso coefficienti focalizzati su cluster e territorio); a correttivi ad hoc per i professionisti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il