BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borse in crescita e spred btp-bund in calo: correzione e speculazione in possibile fase finale

Tornano a salire le Borse europee: la situazione



Dopo una settimana nera, le Borse europee tornano a segnare risultati positivi e lo spread tra btp italiani e bund tedeschi, la scorsa settimana tornato a salire nuovamente dopo settimane di ribassi, ora è in calo di nuovo: sembrano segnali incoraggianti per una possibile ripresa del mercato eppure questo andamento positivo era già avvenuto due mesi fa facendo tutti tornare a correre verso gli investimenti.

Poi è stata di nuovo crisi e tutto si muove ora nell’incertezza. A sostenere i listini sono i dati positivi sulla produzione in Asia e in Usa che rafforzano i segnali di recupero delle economie più grandi.

L'indice elaborato da Hsbc sulla produzione manifatturiera in Cina mostra ad Aprile un rialzo da 48,3 punti a marzo a 49,3, un segnale di rimbalzo secondo gli economisti. Milano invece risente dell'indice Pmi scivolato ad aprile a 43,8 punti contro i 47,9 di marzo e contro aspettative pari a 46,7.

Eppure di crescita ne parlano tutti, con il forte rischio di specularci su. E con la consapevolezza, a volte, di farlo più per una forte credenza in una futura ripresa, che in una ripresa reale vera e propria. 

Molti analisti reputano ‘buono’ l’uso della parola crescita  ma c’è da dire che in molti non sanno e non capiscono da dove arrivano i soldi necessari per risollevare l'economia. Negli Usa arrivano, per esempio,  dai consumi delle famiglie che, tra prestiti agli studenti, sussidi di disoccupazione e soprattutto l'uso delle carte di credito, si incentivano gli acquisti di auto, elettrodomestici, iPad e altri prodotti che insieme a qualche abito hanno fatto la totalità della crescita del Pil nel primo trimestre.

Ma sei i risultati sono quelli che contano e quello che più entusiasmano investitori e risparmiatori, da qualsiasi parte i soldi arrivino, l'importante è che siano in grado di risollevare l'andamento economico di un'Europa che ora come mai soffre e si mostra disposta a tutto pur di tornare agli 'antichi fasti'.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il