BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazione auto: confronto tariffe Maggio 2012 in base alle città

Migliori rc auto in base a città: come scegliere la propria polizza



Salgono i prezzi de le tariffe rc auto e spesso i cittadini italiani per risparmiare un po’ si rivolgono ai comparatori online capaci di fornire tariffe leggermente più basse rispetto a quelle offerte dalle compagnie assicurative.

Inoltre, intere aree del Paese (il sud) e particolari profili di assicurati (giovani e neo-patentati) vengono abbandonati dalle assicurazioni con l’imposizione di polizze proibitive e l’Ania sostiene che per abbassare le tariffe RC auto è necessario ridurre il costo medio del sinistro attraverso l’eliminazione delle frodi assicurative.

Ovviamente quello delle frodi è un problema serio da eliminare, cosa che il governo Monti si è impegnato a fare con il decreto liberalizzazioni. Ora l’Automobile club italiano ha proposto una ricetta per abbattere fino al 40% i prezzi delle polizze Rc auto, con quattro articoli, introducendo innanzitutto un termine di decadenza di 90 giorni per l’esercizio dell’azione di risarcimento dei danni prodotto dalla circolazione dei veicoli; ripristinando con l’art 2 il termine di cinque giorni entro il quale il danneggiato deve mettere a disposizione le cose danneggiate per l’ispezione diretta ad accertare l’entità del danno; chiarendo la non risarcibilità del danno alla persona per lesioni, qualora la documentazione medica non attesti con assoluta certezza e con il supporto di mezzi strumentali e clinici l’esistenza della lesione stessa.

Addio, dunque, alle truffe per il rimborso del semplice dolore. Infine, l’articolo 4 sul rimborso in forma specifica che nel caso in cui la Compagnia offra al danneggiato questa forma di risarcimento, costui deve fare riparare la propria auto presso le officine convenzionate della compagnia stessa. Se non lo fa, l’indennizzo verrà limitato a quanto l’Assicurazione avrebbe speso presso una propria officina convenzionata. 

Caduta l’ipotesi di una tariffa unica per i guidatori virtuosi di Italia, indipendentemente dalla loro residenza al Nord o al Sud, i comparatori online offrono promozioni e sconti a nuovi e vecchi clienti, lavorando attraverso forme di vendita a distanza come Internet o telefono. I consigli da seguire per risparmiare sulle assicurazioni auto sono innanzitutto quello di confrontare i preventivi, anche comodamente da casa, consultando i siti di confronto assicurazione internet come quello di SuperMoney o SosTariffe, e poi prestare molta attenzione alle offerte.

Dall’analisi condotta da SuperMoney sui prezzi medi dell’assicurazione auto applicati in dieci delle maggiori città italiane (Torino, Milano, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Palermo e Cagliari) emerge che per un profilo di un guidatore virtuoso (medico di 42 anni, coniugato senza figli, in prima classe di merito da diversi anni, senza incidenti, possessore di una Ford Mondeo) il costo medio della polizza assicurativa varia piuttosto sensibilmente man mano che si sposta verso Sud.

In particolare, risulta che la città dove l’assicurazione costa meno è Padova (310 euro), seguita da Milano (316 ) e Cagliari (385). Agli ultimi posti troviamo, invece, Palermo (485 euro), Bari (835 euro) e Napoli, dove per la stessa polizza si può spendere fino a 1.072 euro. Ciò significa che, a parità di condizioni, un automobilista napoletano arriva a pagare 762 euro (+ 246%) più del collega padovano e 750 euro (+239%) di quello milanese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il