BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Samsung Galaxy S 3: le novità tra cui numerosi servizi personalizzati

Le innovative funzioni del nuovo Galaxy S 3



Da molti definito come l’unico smartphone realizzato in grado di competere con l’iPhone di Apple, il nuovo Samsung Galaxy S 3, smartphone Android, equipaggiato con l’ultima versione del sistema operativo Ice Cream Sandwich, rispetto al predecessore è maggiore nelle dimensioni, con i 4.8 pollici di diagonale di display, e nelle prestazioni grazie al processore quad core, due volte più potente del modello precedente montato sul Galaxy S2, ma con un consumo di energia inferiore del 20%, la fotocamera da 8 megapixel con videorecording Full HD, Flash, autofocus e troviamo inoltre Wi-Fi, giroscopio, Bluetooth, GPS, controllo vocale rivoluzionario, e tanti accessori già disponibili, come Doch, adattatore HDMI, proteggi schermo e tanto altro.

Come tante sono anche le nuove funzioni disponibili sul nuovo smartphone: da S Voice, a S Beam, al Popup Play, Buddy photoshare, Best Photo, Face Zomm o TouchWiz. Per spiegarne alcune partiamo dalla funzione S Voice, che rappresenterebbe il Siri dell’iPhone, ma che, a differenza di Siri, riconosce anche la lingua italiana.

Con questa nuova funzione, è possibile anche svegliare lo smartphone dallo stand-by senza premere alcun tasto fisico, ma pronunciando solo Hi Galaxy. Lo smartphone riesce a riconoscere ben 8 lingue diverse: Italiano, Tedesco, Francese, Inglese (UK), Inglese (USA), Spagnolo (Spagna), Spagnolo (America Latina) e Coreano. Ecco un video dimostrativo. S Beam è invece il servizio Android che permette di trasferire dati da un dispositivo all’altro tramite l’utilizzo del chip NFC.

Nel caso del Galaxy S 3 il trasferimento di immagini, video ed altri contenuti avviene in modo più rapido. Il Popup Play, funziona esclusiva di Samsung , permette di fare più cose contemporaneamente. Per esempio, se mentre si sta visualizzando un film, all’improvviso ci arriva una mail oppure un messaggio, o semplicemente vogliamo controllare qualcosa su Internet., possiamo farlo senza alcuna necessità di interrompere il video.

Buddy photoshare permette invece di condividere immagini con i propri amici tramite il riconoscimento del volto. Tramite questo, infatti, lo smartphone suggerisce, una volta scattata la foto, di inviarla via e-mail, MMS o altro; con la funzione Best Photo possiamo poi scattare una serie di immagini in sequenza e poi è lo smartphone stesso che ne consiglia una sola da salvare, quella che è venuta meglio tra tutte; con la Face Zoom la fotocamera del Galaxy S 3 permette di zoommare su un volto in particolare semplicemente facendo un doppio tap sul viso.

C’è poi la nuova TouchWiz che rispetto al Galaxy S 2 presenta almeno due modifiche sostanziali: la prima è la presenza di 5 icone dock nella parte bassa del dispositivo a differenza di 4.; mentre la seconda è la presenza di animazioni 3D nello scrolling da una home all’altra. Senza dimenticare la possibilità del Samsung Galaxy S 3 di avere la ricarica wireless.

Questo significa che per ricaricare la batteria non si ha bisogno di fili ma di un supporto da tavolo sul quale poggiare lo smartphone per farlo ricaricare. Funzione innovativa del nuovo Samsung è la Smart Stay: con questa novità lo smartphone rimane attivo se lo stiamo guardando.

La fotocamera frontale si accorge se i nostri occhi puntano verso il display e, se nel frattempo ci arriva una chiamata, basta semplicemente mettere il telefono vicino l’orecchio per rispondere automaticamente alla chiamata. Il tutto sembra molto fantasceintifico ma abbastanza reale. Se attiva, questa funzione permette di sbloccare il dispositivo semplicemente guardandolo, in quanto la fotocamera frontale si accorge che i nostri occhi puntano verso il display ed attiva il dispositivo.
 


 
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il