Elezioni amministrative 2012: Alessandria, Genova, Piacenza. Sindaci e programmi

Amministrative 2012: i candidati delle città



Agrigento, Lucca, Palermo, Catanzaro, Alessandria, Asti, Cuneo, Como, Monza, Trapani, Belluno, Verona, Gorizia, Genova, La Spezia, Parma, Piacenza, Frosinone, Rieti, L’Aquila, Brindisi, Lecce, Taranto, Trani, Trapani, Oristano, Pistoia e Isernia: sono questi i 28 capoluoghi di provincia chiamati a votare domenica 6 maggio e lunedì 7 per le prossime elezioni amministrative comunali. Insieme a questi capoluoghi, in tutto i consigli comunali da rinnovare saranno più di mille, includendo le Regioni a statuto speciale.

Non ci saranno, invece, le previste elezioni per le Amministrazioni provinciali. Il turno di ballottaggio si terrà il 20 e 21 maggio. Diversa la data delle elezioni in Trentino-Alto Adige, che ha indetto le elezioni comunali il 20 maggio, Valle d'Aosta, dove si terranno il 27 maggio, e in Sardegna, dove si vota il 10 e 11 giugno. Si voterà in 28 comuni capoluogo di provincia, quattro dei quali capoluoghi di regione (Catanzaro, Genova, L'Aquila e Palermo).

La regione con più comuni al voto è la Sicilia con 149 comuni interessati, mentre il Trentino-Alto Adige porterà un solo comune alle urne. Ad Alessandria domenica prossima  saranno in 75 mila circa chiamati ad eleggere sindaco e 32 consiglieri comunali.

Ricca la pattuglia dei candidati: 16 in corsa per la carica di sindaco, 33 liste con oltre 900 nomi per il consiglio comunale. Tra i candidati di spicco sindaco uscente Piercarlo Fabbio Pdl; Giovanni Barosini Udc; Roberto Sarti Lega Nord; e Angelo Malerba Movimento 5 stelle.

A contendersi la poltrona di sindaco a Genova ci sono Pier Luigi Vinai, Pdl; Marco Doria, centro sinistra; Paolo Putti, Movimento 5 stelle; Edoardo Rixi, Lega Nord. Il candidato sindaco del centrodestra è Pierluigi Vinai, 45 anni, appoggiato da Popolo della Libertà, Città Nuove, Alleanza Monarchica Democrazia Cristiana e Liguria Moderata.

Dal 2009 al 2012 è anche Segretario Generale di ANCI LIGURIA (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e nello stesso arco di tempo Presidente dell’ associazione ITER AGENTES per la diffusione della Dottrina Sociale della Chiesa. 

Convinto sembra inoltre gran parte dell’appoggio a Marco Doria, , definita la più dura e netta opposizione a Monti e per cui Rifondazione ha programmato una manifestazione nazionale a Roma sabato 12 maggio contro un governo ‘che prima se ne va, meglio è’.

Tra i candidati in corsa per la carica di sindaco a Piacenza ci sono Paolo Dosi per il centro sinistra e Andrea Paparo per il centro destra. ‘Equità e progressività’: queste le parole-chiave lanciate dal candidato sindaco del centrosinistra Dosi in tema di fisco locale.

“Mentre il centrodestra ha privilegiato i ‘furbi’, noi siamo quelli che puntano alla lotta all'evasione e all'elusione fiscale per arrivare, per la prima volta, alla progressività dell'Irpef". Diverso lìapproccio del candidato avversario: “Governeremo dando voce alle idee e al buon senso. Sapete chi sono e con quale atteggiamento mi approccio ai problemi: ascolto tutti, faccio sintesi, decido. Mi piacciono i fatti”, così il candidato 38enne ha parlato in vista dell'appuntamento elettorale da cui scaturirà il nome del primo cittadino dei prossimi anni.

Anni che, per il candidato sostenuto dal Pdl e dalle liste civiche Sveglia e Piacenza viva, dovranno servire, secondo Paparo, “a scardinare il sistema di potere che si è calcificato in questa città, che, nonostante i milioni spesi, spesso senza ascoltare i cittadini, perde colpi anche a causa del remissivo atteggiamento tenuto nei confronti dell'Emilia Romagna di Errani”.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il