BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Referendum Sardegna 2012 per tagli provincie e costi politica. Raggiunto Quorum e vice il sì

Dieci referendum per cambiare la Sardegna: passa il referendum in Sardegna



La prima sfida degli anticasta in Sardegna è stata vinta: passato il referendum per azzerare sprechi e privilegi promosso da un movimento trasversale guidato dal partito dei Riformatori, sostenuto da 120 sindaci dell'Isola e cavalcato dal governatore Ugo Cappellacci.

Il quorum è stato centrato e superato: alle 22, chiusura dei seggi, ha infatti votato il 35,5% degli aventi diritto, due punti in più della soglia del 33,3% fissata per la validità della consultazione.

Era successo solo una volta negli ultimi anni, quando i sardi furono chiamati ad esprimersi sul nucleare: allora, nel maggio 2011, l'affluenza sfiorò il 60%, ma il voto si svolse in due giornate. Dieci i quesiti del referendum, i più attesi quelli per l'abrogazione delle quattro Province di recente istituzione (2001), Carbonia Iglesias, Medio Campidano, Olbia Tempio e Ogliastra, e per tagliare le indennità dei consiglieri regionali.

Gli altri cinque sono invece consultivi: si sondano gli elettori per abolire le altre quattro Province storiche (Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano), portare da 80 a 50 il numero dei componenti del Parlamento sardo, cancellare i consigli di amministrazione degli enti regionali, istituire un'Assemblea costituente per la riscrittura dello Statuto autonomistico, eleggere direttamente il presidente della Regione attraverso le primarie.

La consultazione è stata promossa dal Movimento referendario sardo e da numerosi sindaci, e subito sostenuta dal presidente della Regione, Ugo Cappellacci, mentre i partiti politici si sono divisi.

Cerchi un'offerta per il traghetto o il volo per la Sardegna per Settembre 2016?. Scopri in questo articolo le migliori offerte, le occasioni, per partire verso la Sadegna. Voli e traghetti low cost, il miglior momento per acquistare e i siti web più economici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il