BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto: tariffe aumentano anche se gli incidenti diminuiscono

Tariffe rc auto alte e il mercato si blocca



Le tariffe Rc Auto hanno raggiunto livelli incredibili, con percentuali impressionanti se consideriamo i rincari a partire dal 2001: l’allarme è stato lanciato da Adusbef e Federconsumatori, secondo cui in 11 anni il costo delle polizze ha registrato un'impennata del 104%, nonostante l'incidentalità sia diminuita del 34%.

Secondo quanto denunciato dalle associazioni, per assicurare la propria vettura i costi sono cresciuti di ben il 98% dal 2001 al 2011, di cui il 30% solo negli ultimi 2 anni. Una crescita continua ed irrefrenabile, confermata anche dai dati di quest'anno che registreranno una nuova crescita media di circa il 6% (+78 euro a polizza), portando l'aumento complessivo al 104%. “Si tratta di una cifra inaccettabile, che per di più non ha alcuna giustificazione, visti i dati sull'incidentalità, diminuita secondo i consumatori del 34% dal 2001 ad oggi. E' ora di porre un freno a questo andamento”.

I prezzi delle polizze auto rappresentano oggi, inoltre, un ulteriore ostacolo per chi decide di acquistare una vettura nuova. E del resto il mercato dell’auto crolla proprio a causa dei prezzi dell'assicurazione RC auto e anche per i prezzi ormai altissimi dei carburanti.

Ma anche per una pressione fiscale specifica insostenibile e per le difficoltà di accesso al credito. I dati parlano chiaro: il primo quadrimestre  si è chiuso con 537.170 vetture immatricolate e un calo del 20,2%, ma soprattutto, con poche speranze di recupero nei successivi otto mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il