BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp: acquistare sotto parità o nuove emissioni per guadagnare per spread elezioni Francia-Grecia

Andamento spread e acquisto titoli di Stato: cosa cambia dopo elezioni Francia



L’elezioni in Francia e Grecia condiziona il mercato dei cambi europei con l'euro ai minimi da inizio febbraio sul dollaro che scende sotto la soglia degli 1,30 a 1,2993. Per ritrovare una analoga quotazione bisogna risalire a inizio febbraio.

Intanto torna su lo spread tra BTp e Bund tedesco, complice l'effetto elezioni e il futuro dell'eurozona. Il differenziale torna sui 400 punti: alle 8.15 segna 397,1 punti (e un rendimento del 5,51%). Per i titoli francesi il differenziale si attesta a 164,4 punti.

Il differenziale a 10 anni tra Btp e Bund questa mattina è andato per un attimo sopra i 400 punti base (a 402), ora è sceso a 394 punti base, mentre quello francese è a 130 punti e quello spagnolo a 430 punti. Da oggi cambia, inoltre, secondo Tradeweb, il benchmark per il Btp decennale e viene utilizzato il nuovo Btp settembre 2022 al posto del vecchio Btp marzo 2022.

Sarà dunque il rendimento di tale titolo ad essere messo a confronto con quello del bund di riferimento, anch'esso da poco cambiato con il nuovobenchmark scadenza luglio 2022. Il Btp settembre 2022, essendo più lungo del vecchio marzo 2022, ha un rendimento fisiologicamente più elevato.

"Più che l'esito delle presidenziali in Francia, pesa quello delle elezioni in Grecia", commenta Fabio De Gaspari, fixed income strategist di InvestBanca. "Si inizia a speculare sull'ipotesi di uscita della Grecia dall'area euro che avrebbe conseguenze gravi sugli altri Paesi", aggiunge l'esperto, non escludendo però che il trend negativo rientri nel corso della giornata.

In un momento storico, di assoluta incertezza, come quello che l’Europa sta attraverso per investire in Btp sarebbe meglio acquistarli sul mercato secondario piuttosto che sottoscrivere i titoli di Stato in asta, e quindi approfittare di un momento difficile per ottenere migliori rendimento dopo, quando le quotazioni torneranno su livelli alti.

Il risultato delle elezioni francesi ha riportato la volatilità sui mercati finanziari e le reazioni dei mercati sono state, infatti, negative.  Per sottoscrivere titoli di Stato in asta meglio attendere la reazione effettiva dei mercati, nelle prossime settimane, in merito all’elezione del nuovo presidente francese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il