BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ministro Fornero: studenti studiano poco e non conoscono italiano e matematica

Fornero: “I giovani non conoscono l’italiano e neanche la matematica”



Dopo essere stati definiti bamboccioni e forse appellati in tanti altri modi non certo piacevoli, i giovani finiscono anche nel mirino delle parole del ministro del Lavoro, Elsa Fornero. “I nostri giovani sanno troppo poco: non conoscono le lingue, italiano compreso, e neanche i rudimenti della matematica.

Non sanno fare di conto”. Il ministro ha citato alcuni dati sui giovani della fascia d'età fra 18 e 24 anni con titolo di scuola media inferiore: la media europea, ha detto, è del 14%, in Italia del 18,8%.

Secondo la Fornero si tratta di “dati che evidenziano che c’è una percentuale ancora troppo alta di popolazione giovane lasciata a se stessa. Un dato questo rischioso per i giovani ma anche per la società”.

A proposito, invece, della popolazione tra i 30 e i 34 anni con titolo di studio universitario, la percentuale italiana è del 19,8% contro una media europea del 33,6% e “Questo vuol dire che i nostri giovani studiano ancora troppo poco. Inoltre, se andiamo a guardare la qualità della nostra istruzione e formazione con test consolidati, si evidenzia che i nostri ragazzi sanno troppo poco, non conoscono le lingue, neppure la loro, non conoscono i rudimenti di aritmetica e matematica e, in taluni casi, non sanno far di conto. E anche per quanto riguarda i laureati il quadro è desolante”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il