BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Monte dei Paschi di Siena: controlli Guardia di Finanza. Indagine e sospetti

La GdF nella sede di Mps: i presunti reati



Questa mattina prima dell'apertura degli uffici, a Rocca Salimbeni, sede di Banca Monte dei Paschi di Siena una cinquantina di agenti della Guardia di Finanza si sono presentati a sorpresa.

Secondo quanto si è appreso, dopo aver chiesto a tutti i dipendenti in arrivo l'ufficio di appartenenza, gli uomini della Gdf si sarebbero spostati negli uffici finanziari. L'inchiesta della procura di Siena nella sede del Monte dei Paschi riguarda presunti reati di aggiotaggio e ostacolo agli organi di Vigilanza.

Le inchieste partono dall'acquisizione di Antonveneta avvenuta da parte del Monte dei Paschi nel 2008, motivo che ha portato questa mattina al blitz della Gdf, disposto dalla Procura della Repubblica di Siena che ha ordinato una serie molto estesa di perquisizioni, sia in uffici di istituti di credito collegati, sia nelle abitazioni di alcuni dirigenti della banca.

La procura di Siena ha spiegato di aver disposto una serie di perquisizioni presso le sedi legali della Banca Monte dei Paschi di Siena, della Fondazione Monte Paschi Siena, del comune e della Provincia, di numerose istituzioni finanziarie italiane ed estere con sede sul territorio nazionale, e di abitazioni private, in ordine ad una serie di condotte poste in essere a partire dal 2007, in occasione dell'acquisizione di Banca Antonveneta dagli spagnoli del Banco Santander, protrattesi sino al 2012. Intanto il titolo è stato sospeso in Borsa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il