BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati decreto Fornero: i problemi dei numeri, copertura e il nodo 2014

Esodati: decreto per 65mila ma servono coperture anche per il futuro



Dopo l’annuncio del ministro del Lavoro Elsa Fornero di un decreto in arrivo per 65mila lavoratori esodati e dopo i primi scontri con i sindacati che non ci stanno, perché ritengono questa soluzione decisamente iniqua, considerando le migliaia di persone in più che rientrano nella categoria degli esodati, “Restano aperti molto problemi, non c’è certezza che tutte le persone interessate siano tutelate”, ha detto Domenica Proietti, segretario confederale della Uil.

"Abbiamo chiesto l'impegno a cercare risorse che possano coprire anche il biennio successivo 2014-2015", per nulla citato nella suddivisione delle risorse da destinare agli esodati. "La situazione è molto complicata", ha spiegato Raffaele Bonanni, leader della Cisl.

“Il nodo principale sono le risorse per coprire tutti i lavoratori rimasti senza un posto e senza pensione e non solo i 65mila individuati dal ministero. Il ministro insiste molto sui soldi disponibili. Stiamo chiedendo di modificare le risorse necessarie".

Mentre parla di ‘iniquità totale’ Giovanni Centrella, leader dell'Ugl, secondo cui il provvedimento deve essere modificato: “Si deve continuare a discutere per tutti i lavoratori non solo per i 65mila individuati dal ministro”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il