BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Facebook: quotazione in Borsa. Il fatturato confrontato con Google, Amazon, Linkedin e Ebay

Facebook sbarca in Borsa: quotazione più alta di ogni altro colosso



Facebook è pronto a per sbarcare in Borsa e potrebbe raccogliere  fino a 13,6 miliardi di dollari, con una valutazione di mercato compresa fra i 77 e i 96 miliardi di dollari, in base alla documentazione presentata alla Sec, nella quale si fissa a 28-35 dollari per azione il prezzo dell'ipo.

Con queste cifre, la quotazione sarà la maggiore del settore internet e Facebook sarà la società di maggiore valore al momento dell'Ipo, superando i 23 miliardi di dollari di Google nel 2004, che all'epoca raccolse con l'Ipo 1,9 miliardi di dollari, e scalzando anche Amazon, Ebay e LinkedIn.

In pratica dall'Ipo Facebook punta a raccogliere oltre sette volte quanto riuscì a Google otto anni fa. E c’è anche chi, come Evercore Partners, pronostica una capitalizzazione di mercato che si impenni subito a 140-160 miliardi, avviando Facebook a diventare la società di media di maggior valore al mondo e chi, come il fondo Turner Investment, pronostica 200 miliardi entro quattro anni.

L'ipo di Facebook arricchirà molti, ma c’è chi guarda ancora in maniera un po’ scettica all’operazione, soprattutto considerando che non siamo più in quel famoso 2004 quando Google degli anni d'oro, con la crescita delle sue azioni ha reso milionari migliaia  di persone nel mondo.

Oggi Facebook viene comparato, come innovazione tecnologica, a Google, e l'arrivo della quotazione in borsa alimenta le speculazioni su un'azienda che supererà i 100 miliardi di dollari di quotazione, pur generando ancora meno di 3 miliardi di dollari di fatturato, e avendo un futuro non certo lampante nel mondo dell'advertising e della monetizzazione di 900 milioni di persone online.

Mentre aumentano coloro che valutano l'occasione dell'acquisto di azioni di casa Facebook, ma i mercati conoscono poco Facebook, gli investitori sono incuriositi da una compagnia unica nel suo genere. Eppure, secondo il Financial Times, anche gli inserzionisti iniziano a mostrare segnali di disagio, perché spesso l'aumento dei costi pubblicitari non è accompagnato da chiare rilevazioni che dimostrino il valore reale dell'investimento.

Ma Facebook comprende quasi un miliardo di utenti e questa cifra rappresenta il vero punto di forza del social network, che è riuscito a far crescere il suo fatturato in pochi anni in maniera spropositata. Basti pensare che Facebook ha chiuso il 2011 con un fatturato di 3,8 miliardi di dollari e utili per 1,5 miliardi. Nel primo trimestre del 2012 il fatturato si è attestato a 1,06 miliardi, il 45% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il