BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bonus fiscale 2012 per assunzioni al Sud: regioni, regole e lavoratori interessati

Nuovo bonus fiscale per chi assume al Sud: caratteristiche e modalità



Un credito d'imposta nella misura del 50 % dei costi salariali per chi assume a tempo indeterminato categorie più colpite dalla crisi, nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna. L'agevolazione è rivolta ai datori di lavoro che hanno assunto o assumono a tempo indeterminato, tra il 14 maggio 2011 e il 13 maggio 2013, personale definito svantaggiato o molto svantaggiato nelle regioni su indicate.

La decisione del Consiglio dei Ministri è stata presa per promuovere le opportunità di impiego per queste particolari categorie di lavoratori, incrementando la base occupazionale delle imprese che li assumono.

Per questo obiettivo saranno stanziati 142 milioni di euro del Fondo sociale europeo, attraverso la riprogrammazione dei fondi strutturali comunitari disposta con il piano d'azione coesione dello scorso 15 dicembre 2011 del ministro per la Coesione territoriale.

Può essere assunto nell’ambito di questo programma il lavoratore svantaggiato, cioè chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi; chi non ha un diploma di scuola media superiore o professionale; i lavoratori che hanno superato i 50 anni di età; i lavoratori occupati in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna (che risultano da apposite rilevazioni Istat); chi è membro di una minoranza nazionale; e i lavoratori molto svantaggiati, cioè coloro che risultano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

Per usufruire del bonus, ogni regione stabilirà con decreto dirigenziale modalità e procedure per la concessione del bonus. Per accedere al beneficio, gli interessati dovranno inoltrare apposita istanza alla Regione competente che successivamente comunicherà l'ammissione al bonus, nei limiti delle risorse disponibili stanziate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il