Co.co.pro disoccupazione: indennità se si perde lavoro. Come funziona

Novità per i co.co.pro e contratti atipici: cosa prevedono



Diverse le novità della riforma Lavoro 2012 previste per i co.co.pro e in generale per i contratti atipici: tra gli emendamenti presentati dai relatori del ddl lavoro Maurizio Castro (Pdl) e Tiziano Treu (Pd), i più interessanti riguardano la normativa sui co.co.pro. e i contratti atipici ma anche quelli sulle partite iva e i contratti a termine.

Tra le novità più importanti, soprattutto per i precari, si parla della proposta di un salario minimo per tutti i co.co.pro, per i lavoratori a progetto secondo l'emendamento, infatti, verrebbe stabilito per legge un salario base obbligatorio, la cui entità sarà fissata periodicamente con un decreto apposito del Ministero del Lavoro.

La somma dovrebbe essere stabilita facendo una media tra le tariffe del lavoro autonomo e il salario dei contratti collettivi di lavoro. Per tutti i lavoratori parasubordinati, inoltre, sarà rafforzata l'indennità di disoccupazione con una fase sperimentale di circa tre anni al termine della quale si valuterà se renderla stabile o meno.

L'intento iniziale era introdurre una mini Aspi per i lavoratori co.co.pro e similari, ma con il nuovo emendamento i calcoli fatti dei relatori parlano ad esempio di 6mila euro per un co.co.pro che perde il lavoro dopo sei mesi di attività.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il