Isee: soglie reddito aggiornate e novità per assegni invalidi e servizi in Decreto Monti 2012

Come cambia il calcolo Isee: novità



Cambiano le modalità di calcolo dell'Indicatore della situazione economica (Isee), si riduco le prestazioni socio-assistenziali a chi è più ricco per aumentarle a chi ha di meno e nel mirino del governo finisce anche l'assegno di accompagnamento per gli invalidi: queste le proposte di modifiche del governo contenute nella bozza di provvedimento esaminata ieri in una riunione tra esponenti del ministero dell'Economia, del Welfare e dei sindacati, Cgil-Cisl-Uil.

La novità mira a razionalizzare la spesa socio-assistenziale con lo scopo di ottenere risparmi da redistribuire alle fasce più deboli, basandosi sul principio di ridurre le prestazioni a coloro che hanno maggiori redditi e patrimoni e aumentarle a coloro che si trovano in situazioni economicamente peggiori.

La bozza di decreto ministeriale per la riforma del Welfare assistenziale opera su due fronti: il primo è quello di rivedere le modalità di calcolo dell’Isee, cioè l'Indicatore della situazione economica, che esiste dal 1998 e viene richiesto attualmente per accedere ad una serie di prestazioni di Welfare, come asili nido, assistenza domiciliare, diritto allo studio universitario, libri di testo gratuiti, assegni di maternità, assegni per i nuclei familiari con almeno tre figli.

Il calcolo Isee sarà rivisto e conteranno di più le rendite finanziarie, la casa sarà calcolata in base alle nuove rivalutazioni delle rendite catastali dell'Imu, e si terrà conto anche delle altre entrate del nucleo familiare come le pensioni sociali e gli assegni familiari.

Cambieranno anche le prestazioni tradizionali alle quali si accede con l'Isee, come l'assegno per i nuclei familiari con almeno tre minori, gli assegni di maternità per madri prive di copertura assicurativa, l'erogazione delle borse di studio, la tariffa sociale dell'energia elettrica.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il