Riforma finanza richiesta da Obama dopo Jp Morgan e problemi derivati

Scandalo Jp Morgan: urge riforma di Wall Street



Prima Lehman Brothers ora JP Morgan e le sue perdite clamorose: “Questa vicenda non fa che rendere ancora più evidente perchè sia così importante approvare la riforma di Wall Street, perchè sia così importante applicarla pienamente” ha affermato Carney, sottolineando come “da quando è  stata approvata i lobbisti di Wall Street hanno speso milioni e milioni di dollari per cercare di ammorbidirla, ritardarla e rendere queste regole inefficaci.

L'affare JP Morgan non fa che rendere ancora più evidente perchè il presidente avesse ragione a portare avanti questa battaglia e perchè dobbiamo assicurarci che si concretizzata”.

Il caso JPMorgan potrebbe, dunque, portare a cambiamenti nel mondo finanziario che andranno oltre la stretta cronaca della vicenda. E’ un caso eclatante, infatti, perdere due miliardi di dollari, quasi 3 secondo alcune indiscrezioni, con un'attività legata a investimenti sui derivati.

Questa vicenda ha segnato la fine della luminosa carriera di una delle donne più note e meglio pagate dell'alta finanza mondiale, Ina Drew, chief investment officer di JPMorgan Chase e braccio destro del capo della banca d'affari, Jamie Dimon, che si è dimessa a seguito dello scandalo. Oltre alla Drew lasciano anche Achilles Macris, responsabile del desk londinese e Javier Martin-Artajo, direttore generale della squadra di Macris.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il