BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Facebook quotazione in Borsa: valore titoli. Impossibile comprare azioni direttamente

Sale il prezzo di Facebook: azioni solo per i più ricchi investitori



Facebook alza il range di prezzo della maggiore Ipo nella storia di Silicon Valley per raccogliere oltre 12 miliardi di dollari, dando al social network una valutazione che potenzialmente supera i 100 miliardi di dollari.

La creazione di Mark Zuckerberg, che ha compiuto ieri 28 anni, ha portato il prezzo dell'offerta a 34-38 dollari ad azione in risposta a una forte domanda, dal precedente 28-35 e ciò significa valutare Facebook all'incirca tra 93 e 104 miliardi di dollari.

Considerando il valore medio del range, cioè 36 dollari ad azione, Facebook raccoglierebbe 12,1 miliardi di dollari, superando di gran lunga il debutto di Google nel 2004.

Zuckerberg, che ritiene che lo sbarco in Borsa di Facebook rafforzerà il suo ruolo nella società, si è riservato il 57,3% del totale delle azioni, assicurandosi così che sarà sempre lui a decidere il destino della sua creatura, e, come azionista di maggioranza, diventerà ancora più ricco: secondo molti analisti il titolo, infatti, crescerà fino a 44-46 dollari ad azione.

Al momento però è impossibile comprare azioni direttamente durante la fase di collocamento. Bisognerà aspettare che il titolo sia collocato per poter procedere all’acquisto.

Ma di certo si sa che Facebook  non sarà un titolo per tutti: sarà la mira degli investitori istituzionali, delle compagnie assicurative, dei fondi pensione e altri fondi aperti, mentre ai piccoli risparmiatori quasi non resterà nulla. Basti pensare che a Fidelity, uno dei principali broker americani, quotazioni come queste sono riservate a clienti con un conto da almeno 500mila dollari o che effettuano non meno di 36 operazioni l'anno. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il