BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ballottaggi elezioni amministrative 2012: alleanze Movimento 5 Stelle, Pdl e Pd. Lista città

Le città ai ballottaggi: quali sono e previsioni



Agrigento, Alessandria, Asti, Cuneo, Como, Monza, Parma, Genova, Isernia, Palermo, L'Aquila, Lucca, Piacenza, Belluno, Frosinone, Rieti, Taranto, Trapani, Trani: queste le città pronte a sfidarsi ai ballottaggi per le elezioni amministrative 2012. Ma non solo.

Insieme a loro, andranno al ballottaggio Comuni non capoluogo come Sesto San Giovanni e Cassano Magnago (il paese di Bossi dove la Lega si è sgretolata) in Lombardia; Conegliano (con la sfida tra Pdl e Pd-Terzo polo) in Veneto; Budrio e Comacchio in Emilia; Todi in Umbria; Jesi, Fabriano e Tolentino nelle Marche; Avezzano, Montesilvano e Ortona in Abruzzo; Gaeta in Lazio; Bitonto, Casarano, Giovinazzo e Martina Franca in Puglia; Castrovillari e Palmi in Calabria; Caltagirone, Paternò e Marsala in Sicilia.

In tutto 118 ballottaggi completeranno la tornata amministrativa 2012 cominciata il 6-7 maggio che ha visto una forte crescita dell'astensionismo, l'esplosione del Movimento 5 Stelle, il crollo di Lega e Pdl, e la parziale tenuta del Pd.

Il primo turno delle elezioni amministrative 2012 ha sancito l'affermazione del Movimento 5 Stelle, che ha ottenuto ottimi risultati raggiungendo in più comuni percentuali di preferenza a due cifre, storico risultato per un Movimento che da sempre è lontano dalle logiche dei tradizionali partiti. Considerando il forte exploit dei grillini, cresce anche il sospetto che il Movimento di Grillo possa influenzare l'andamento della seconda tornata elettorale.

A Genova, Monza e Parma il Centrodestra per esempio sembrerebbe intenzionato a sostenere i grillini pur di non far vincere il Centrosinistra e molti dei candidati avversari battuti al primo turno avrebbero lasciato intendere di preferire la vittoria del Movimento a quella del Pd. In realtà, ciò che più preoccupa l’equilibrio socio-politico di Italia non sono solo i grillini, ma soprattutto l'astensionismo dei cittadini che nella prima tornata delle elezioni ha registrato una forte crescita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il