Crisi economica e licenziamenti 2012: Hp pronta a tagliare 30mila dipendenti

Hp si prepara a tagliare 30mila posti di lavoro



La crisi economica non risparmia nessuno e colpisce anche colossi come Hp, pronta a tagliare ben 30mila posti di lavoro, pari a quasi il 10% del suo organico totale che raggiunge 320.000 persone.

A riportare la notizia è stato il Financial Times, secondo cui la riduzione verrebbe effettuata prevalentemente con prepensionamenti. Questa operazione sarebbe il tentativo della neo amministratrice delegata, Meg Whitman, di intervenire sulle perdite di competitività accusati da HP, uno dei maggiori conglomerati industriali Usa.

Se il piano venisse attuato si tratterebbe di una delle maggiori riduzioni di organino negli Usa dai 30.000 posti tagliati un anno fa da Bank of America. Il record negativo resterebbe però quello di Ibm nei primi anni '90: un taglio a 60.000 posti. La notizia è stata riportata anche dall'agenzia Bloomberg e da un blog tecnologico affiliato al Wall Street Journal.

La società intanto si è affrettata spiegare che i tagli effettuati in gran parte attraverso incentivi e prepensionamenti. Resta solo da attendere l'annuncio ufficiale, che potrebbe arrivare mercoledì prossimo, quando Hp renderà pubblica la trimestrale di cassa.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il