BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Terremoto oggi 20 Maggio in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto: video e utime notizie

Terremoto in Emilia Romagna, Lomabardia, Veneto oggi ( stanotte ) 20 Maggio 2012. Video e foto e ultime notizie. Si è sentito anche in Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria e Trentino Alto Adige.



Un forte terremoto è avvenuto oggi 20 maggio 2012 durante la notte interassando numerose regioni l'Emilia Romagna in primis, ma anche la Lombardia, il Veneto, la Liguria, il Friuli Venezia Giulia e il Trentino Alto Adige dove le scosse si sono sentite chiaramente.

In modo particolare si è sentita la scossa delle ore 4.04 di magnitudo 6.0 della Richter( la prima notizia era di 5.9, ma l'intensità è stata aggiornata dopo nuoi controlli ).

Anche a Milano e a Torino ( oltre che ovviamente a Bologna ), la scossa si è sentita distintamente e numerose persone sono uscite fuori per strada, ma non vi sono stati danni nè a persone nè a cose.

A precedere questa forte scossa ( ricordiamo che all'Acquila il terremoto era stato tra 6.1-6.2 della scala Richter ), ce ne era stata una altra alle di minor intensità verso l'una di notte circa. E nuove scosse si prevedono nelle prossime ore, anche se la Protezione Civile i sismologi parlando di scosse di assestamento che non dovrebbero creare problemi.

Ma sempre la Protezione Civile parla di situazione critica in Emilia Romagna, in maniera particolare nel Ferrarese. E nella ragione, infatti, vi sono 4 morti e oltre 50 feriti, con numerosi case, edifici ( soprattutto storici ) che hanno riportato gravi danni.

centri di assistenza sono già stati allestiti nei Comuni del ferrarese dove vi è stato l'epicentro del terremoto e dove sono ben visibili danni agli edifici. I citadini sono fuori dalle case, che devono essere controllate per dare l'agibilità, dalla Protezione Civile.

SI tratta in modo particolare dei Comuni di Mirandola, Camposanto, Medolla, Finale e San Felice. Ed è già prevista che in questi centri e in diversi altri delle provincie più interessati le scuole saranno chiuse lunedì 21 maggio.

Subito, dalle 4.04 le prime conferme del terremoto sono arrivate via Twitter online su Internet, dove centinaia di messaggi hanno descritto la situazione raccontando di una scossa durata circa 20 secondi di forte intensità.

E già nella prima mattinata vi erano diversi video e foto amatoriali online di persone che avevano ripreso i momenti del terremoto, mostrando ancora una volta la forza informativa della Rete, basata sulla capacità di dare informazioni in tempo reale da parte dei singoli utenti. Aggiornamento 1: Danni a case ed edifici artistici in Emilia Romagna. Al momento la situazione è di 3000 sfollati, 6 morti e circa 50 feriti

Aggiornamento 2: Numerose scosse di assestamento continuano a sentirsi in Emilia Romagna. La magnitudo è più debole, ma non è detto che ve ne siano altre più forti.

Aggiornamento 3: Una scossa di magnitudo 5.1 Richter si è sentita distintamente in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto. Numerose telefonate ai centralini dei Pompieri da Milano a Venezia. Un pompiere ferito per la caduto di un muro pericolante in Emilia, ma non nessun altra persona sembra coinvolta. Molti edifici, invece, già pericolanti, sono caduti definitivamente nelle zone emiliane colpite.





Autore: Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il