BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuova scossa terremoto in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto alle 15.18: previsioni

Una nuova scossa di terremoto si è sentita in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, da Milano a Venezia alle 15.18. Le previsioni dei sismlogi per le prossime ore.



Una nuova scossa di terremoto in Emilia Romagna si è sentita distintamente alle ore 15.18 di oggi 20 maggio 2012 dopo quella di stanotte di intensità 6.0 dela scala Richter delle ore 4.04.

QUesta volta l'intensità è stata di 5.1 con epicentro a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara, e ha provocato una serie di crolli di case ed edifici già rovinati dal terremoto di questa notte come la Torre dei Modenesi.

E anche questa volta la scossa si è sentita chiaramente in Lombardia dove a Milano, ad esempio, centinaia di persone hanno chiamato i vigili del fuoco. Da Internet si segnalano persone, via Twiter e Facebook, che in altre regioni l'hanno sentita, soprattutto nei piani alti delle case, come in Piemonte, Veneto e Liguria.

La situazione è critica con tremila sfollati, 50 feriti e 6 morti. Numerosi gli edifici non agibili e danni al patrimonio artistico. Errani, presidente dela regione Emlia Romagna, ha chiesto l'emergenza nazionale, visto che per prossime ore ci si aspettava maltempo in tutto il Nord Italia e nuove scosse di assestamento che potrebbero provoare ancora danni.

Le scosse di assestamento finora sono state finora decine, con quelle più forti alle 11.13 di 4.2 magnitudo, alle 12.12 di 3.9 magnitudo e alle 12.59 di 3.0 magnitudo.

Non si possono escludere altre scosse più forti, spiegano alcuni esperti e lo ribadisce il capo delle protezione civile Gabrielli che afferma che non si può affermare co sicurezza che quella di questa notte sia stata la più forte. Alcuni sismologi, data la vastità delle scosse, ritengono che il terremoto di oggi includa più faglie e sia più esteso di quello che finora si era ritenuto.

Massima allerta, dunque, con le scuole che rimaranno chiuse nella zona emiliana tutto lunedì con una possibile estensione anche a martedì.

Da sottolineare come anche i treni siano in forte ritardo in numerose tratte nazionali, essendo Bologna un nodo fondamentale del trasporto italiano. Si segnalano almeno una dozina di treni regionali soppressi e ritardi di dueò-tre ore per numerosi treni anche dell'Alta veocità verso Roma e Napoli.

Numerosi i video della nuova scossa delle 15.18 ripresa in diretta come mostra il filmato sottostante.



Autore: Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il