Premi dipendenti pubblica amministrazione e nuove regole lavoro in disegno Legge Griffi 2012

Le novità del mercato del lavoro: proposte



Nuove regole per il pubblico impiego, differenziazione premi ai dipendenti pubblici e riassetto del mercato del lavoro privato garantito con l'attuazione di una delega piena e non tramite nuove norme subito operative: questo il disegno di legge proposto dal ministro della Pa e la Semplificazione, Filippo Patroni Griffi, che prevede tra gli altri diversi punti fondamentali.

Il testo spazia dalla disciplina del rapporto di lavoro nella Pa, con il riconoscimento del contratto a tempo indeterminato come forma dominante, a misure di semplificazione per favorire la mobilità volontaria e guidata dei dipendenti, alle regole sui licenziamenti, con l'introduzione di tipizzazioni di ipotesi legali per i casi disciplinari.

Novità anche per quanto riguarda i conferimenti di incarichi ai dirigenti; stretta sugli incarichi esterni; e via al riordino delle scuole di formazione, on l'obiettivo di promuovere l'interdisciplinarietà.

Il testo punta, inoltre, al riordino del sistema della contrattazione collettiva e delle relazioni sindacali, con il riconoscimento di una maggiore rappresentanza di Regioni ed enti territoriali e forme di partecipazione dei sindacati ai processi di riorganizzazione della Pa, e prevede anche un sistema di valutazione delle performance lavorative per misurare i meriti individuali partendo dal contesto organizzativo e dai diversi livelli di responsabilità dei singoli. La novità prevede una sorta differenziazione di premi ai dipendenti in base ai risultati conseguiti nella singola mansione ricoperta.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il