BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Hp: licenziamento 27mila dipendenti è ufficiale. I motivi

Previsti 27mila licenziamenti per piano di riorganizzazione azienda



Hp nell’ultimo trimestre ha riportato profitti per 1,59 miliardi di dollari, 80 centesimi per azione, in calo dai 2,3 miliardi, 1,05 dollari per azione, dello stesso periodo dell'anno scorso (escludendo i costi di ristrutturazione l'utile per azione e' calato da 1,24 dollari a 98 centesimi per azione).

La società a febbraio aveva previsto profitti tra 88 e 91 centesimi per azione, al di sotto delle stime degli analisti e il giro d'affari è calato del 3% a 30,69 miliardi di dollari, al di sopra dei 29,92 miliardi attesi dal consensus.

Per il terzo trimestre Hp prevede profitti tra 94 e 97 centesimi per azione, sotto gli 1,02 dollari attesi dagli analisti, mentre ha alzato le stime per l'intero anno a una forchetta tra 4,05 e 4,10 dollari per azione, dai 4 dollari di cui aveva parlato a febbraio. Intanto il colosso dell’informatica ha confermato il taglio, già annunciato qualche tempo fa, di 27mila dipendenti entro la fine dell'anno fiscale 2014, pari all'8% della forza lavoro totale e prevede di risparmiare così tra 3 e 3,5 miliardi di dollari entro la data prevista.

Il gruppo californiano ha inoltre fatto sapere che, per cercare di contenere i licenziamenti, offrirà pacchetti di pensionamento anticipato. L’amministratore delegato Meg Whitman ha spiegato che “Il piano servirà a organizzare ulteriormente le attività”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il