BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Crisi euro, spread btp-bund in rialzo e Borse in ribasso: obbligazioni e etf azioni consigliati

Investire in tempi di crisi e con lo spread tornato ad essere altalenante



In un momento storico come quello che attualmente l’Europa, e il mondo intero, sta vivendo, quando l’euro è in crisi come mai rischiando di cadere, lo spread tra btp italiani e bund tedeschi è tornato a salire, dopo un breve momento di ritrovato entusiasmo e equilibrio dovuto essenzialmente a quelle riforme che il governo tecnico italiani guidato da Monti ha approvato, Corriereconomia ha deciso di fornire consigli per far orientare gli investitori verso i migliori prodotti su cui puntare, sempre un orizzonte temporale a lungo termine.

Secondo Corriereconomia, il migliore portafoglio si compone di titoli di Stato ed Etf, con elevato grado di liquidità, facilmente trattabili sul mercato. Un 20% è investito in Bot e titoli governativi euro con tripla A per prevenire eventuali cadute dell’euro o altri eventi catastrofici che non si possono purtroppo escludere.

Si ai bond governativi internazionali, compresi quelli collegati al costo della vita, lasciando una forte scommessa (15%) su un Btp che scade nel 2017; si al comparto obbligazionario che copre il 60% del portafoglio, mentre l’altro 40% punta sulla Borsa. Grandi escluse: le banche.

Chi volesse puntare sulla lenta ripresa dell’Europa, in un clima decisamente ottimistico, bene farebbe a scegliere gli Etf che seguono panieri dalla vocazione multinazionale, campioni dell’alto dividendo,(Norvegia, Svezia, Danimarca, Australia, Canada), e la Borsa americana con particolare accento sui titoli value, cioè le aziende che contengono valore inespresso dalle quotazioni attuali (4%) e su quella giapponese (4%).

Si agli Etf Bond Emergenti, scommettendo essenzialmente sulla Cina e sulle aziende asiatiche; bene anche gli Etf sull'oro fisico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il