BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Terremoto oggi 28 Maggio in Calabria e Basilicata e nuove scosse in Emilia Romagna

La terra continua a tremare in Italia, non solo in Emilia. Nuove scosse nella notte fra Calabria e Basilicata



La terra continua a tremare in Italia e non solo in Emilia Romagna: mentre la regione colpita negli ultimi giorni da una serie di scosse continua a registrarne di nuove, undici quelle registrate da ieri sera, creando sempre più paure nella popolazione, nuove scosse di terremoto si sono registrate nella notte in Calabria e Basilicata.

Due, infatti, sono state le scosse di terremoto di magnitudo 4.3 e 3.2 registrate alle 3:06 e alle 3:32 al confine tra Calabria e Basilicata. Il primo sisma ha avuto ipocentro a 3 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni cosentini di Castrovillari, Morano Calabro, San Basile e Saracena; la seconda ipocentro a 8 km ed epicentro vicino ai comuni potentini di Rotonda e Viggianello e quello cosentino di Morano.

Al momento non si hanno segnalazioni di danni e non risultano neanche danni a persone. Come accennato, la terra ha continuato a tremare anche in Emilia: nella notte sono state rilevate undici nuove scosse, la maggiore di magnitudo 2.9 alle 00:53.

L'epicentro è stato rilevato in corrispondenza dei comuni mantovani di Poggio Rusco e San Giovanni del Dosso, e di quelli modenesi di Cavezzo, Medolla, Mirandola e San Felice sul Panaro.

In totale sono state 418 le scosse rilevate dagli esperti, molte delle quali avvertite distintamente dalla popolazione, specie nel territorio compreso fra le province di Modena e di Ferrara.

Complessivamente in Emilia, sono più di settemila gli sfollati distribuiti in 53 tra palestre e scuole, 17 alberghi e 19 campi di accoglienza, gli ultimi due aperti a San Carlo e a Medolla, duemila posti complessivi ancora disponibili

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il