BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu Napoli, Genova, Bari, Torino: calcolo e aliquote acconto Giugno e saldo 2012

Quanto costerà l’Imu a Torino, Genova, Napoli e Bari: le aliquote fissate



Sta per arrivare il fatidico 18 giugno, appuntamento per i contribuenti italiani con il pagamento del primo acconto Imu, nuova tassa sulla casa che da quest’anno sostituisce l’Ici.

L'Imu per l'abitazione principale (e pertinenze) si potrà pagare in tre rate, di cui il 33% entro il 18 giugno 2012, il 33% entro il 17 settembre 2012 e il saldo con l'eventuale conguaglio si dovrà versare entro il 17 dicembre 2012. Ma si può anche decidere di pagare l’Imu in due rate.

La rateizzazione vale però solo per i possessori di prima casa e rappresenta un’opzione per agevolare i proprietari di casa, che, nel caso non avessero problemi di pagamenti, potrebbero comunque versare l’Imu in due rate. Decidere, dunque, di pagare in due o tre rate sarà a discrezione del contribuente, ma sarà un’opzione valida solo per questo 2012.

Dal 2013, infatti, si pagherà nelle due date di giugno e dicembre. Inoltre, il primo pagamento Imu si effettuerà con l’acconto di giugno che sarà calcolato con le aliquote di base e la detrazione già fissata per la prima abitazione.

Il saldo di dicembre terrà poi conto delle aliquote che i Comuni avranno facoltà di alzare o meno. Per pagare la tassa sulla casa si potranno utilizzare i modelli telematici F24 che sono stati aggiornati, sostituendo la dicitura ‘Ici’ con ‘Imu’ e sono stati anche istituiti i codici necessari per il versamento dell'imposta, inclusi gli interessi e le sanzioni in caso di ravvedimento.

In un primo momento, però, l’Imu si potrà anche pagare con bollettino di c/c postale, ma solo dal primo dicembre, quindi unicamente per il saldo. Se a Roma e Milano si pensa già ad alzare le aliquote sulle seconde case al massimo, a Napoli non è stato deliberato ancora nulla sulle aliquote Imu, per cui per conoscere le aliquote definitive occorrerà ancora attendere.

Il comune di Napoli potrà decidere fino al 30 settembre quali aliquote Imu applicare. Al momento le aliquote stabilite sono le seguenti: 4 per mille per la prima casa, 7,6 per mille per altri immobili e 2 per mille per i fabbricati agricoli strumentali.

Anche i Comuni di Torino e Bari non hanno ancora deliberato nulla in merito all' imposta municipale unica, mentre a Genova si parla già di ritocchi all’insù per le aliquote su seconde case e altri immobili, mentre probabilmente rimarrà fissata al minimo l’aliquota sulla prima casa.

In ogni caso, l’acconto di giugno si pagherà non sulle aliquote stabilite dal comune di Genova ma su quelle base stabilite dallo Stato, che per la prima casa e pertinenze è del 4 per mille, mentre per gli altri fabbricati e immobili è 7,6 per mille, e per fabbricati rurali strumentali all' attività è del 2 per mille.

Calcolo Imu online sul sito del Comune di Napoli:
http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/17714ul sito

Calcolo Imu online sul sito del Comune di Torino:
http://www.riscotel.it/calcimu/comuni_0523/calcimu.html?comune=L219

Calcolo Imu online sul sito del Comune di Genova ( ancora in fase di sviluppo ):
http://www.comune.genova.it nell'area tasse e Tributi sezione Imu

Calcolo Imu online sul sito del Comune di Bari: Non disponibile al momento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il