BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi euro e spread btp-bund di nuovo verso i massimi: consigli su migliori investimenti

Investire in un momento di forte crisi: consigli su portafogli



Continua a creare forte tensione sui mercati finanziari la crisi dell’eurozona che sta facendo vacillare la moneta unica ed è tornato a salire lo spread fra btp italiani e bund tedeschi. In un articolo pubblicato su Soldionline, Steen Jakobsen, Chief Economist di Saxo Bank, banca specializzata nel trading e negli investimenti online, ritiene che la situazione di crisi che sta colpendo l’Europa sia in realtà una situazione iniziata nel 2007 e che ha avuto il picco nel 2009, crisi cui i governi non sono riusciti a rispondere con le loro politiche.

Passando poi ad analizzare la situazione greca, Jakobsen definisce diversi possibili scenari conseguenti all’uscita di Atene dall’euro, definendo le tipologie di investimento per ognuno di essi: si parte dal default sregolato della Grecia, che lascerebbe l’UE senza pagare i propri debiti.

Questa situazione porterebbe ad una forte pressione sui paesi periferici e il mercato (future STOXX 50) toccherebbe il minimo del 2009 a 1765 e in questo caso l’investimento ideale prevederebbe un 50% del portafoglio in cash, un 25% in posizioni short su CFD su indici globali o locali e un restante 25% in obbligazioni corporate di alta qualità.

Jakobsen consiglia poi un portafoglio diviso tra azioni di aziende solide (50%), Corporate Credits (25%) e bond italiani e spagnoli (25%) nel caso in cui la Germani accettasse la formazione di un’Eurozona fiscale e la svalutazione della moneta unica, per cui l’Europa si potrebbe dire salva.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il