BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia Marzo migliore di quello di Giugno da comprare. I titoli italiani consigliati

Nuova emissione Btp Italia: quanto conviene e differenze rispetto al Btp Italia 1



E’ domani, giovedì 7 giugno, l’ultimo giorno utile per acquistare il nuovo Btp Italia, tornato per la seconda volta all’asta dopo il grande successo della prima di marzo. Il Btp Italia ha rendimento legato all’inflazione italiana e può essere sottoscritto da tutti i risparmiatori, per un taglio minimo di 1.000 euro e senza limiti di acquisto.

Per sottoscrivere i Btp Italia, bisognerà recarsi presso la filiale della Banca o presso l’ufficio postale dove si detiene un conto titoli o effettuare l’acquisto direttamente online sfruttando le funzioni di home banking laddove siano attive le funzioni di trading.

La prima emissione dello scorso marzo aveva registrato una raccolta pari a 7,3 miliardi di euro e in quell'occasione il Tesoro aveva ipotizzato per il Btp Italia quattro emissioni nel corso del 2012. Come per l'emissione di marzo, il collocamento dei Btp Italia di giugno è sul Mot e il tasso fisso di rendimento minimo garantito verrà comunicato al pubblico a ridosso del collocamento. Il tasso minimo cedolare reale di questo nuovo Btp Italia è del 3,55% mentre il rendimento si avvia raggiungere il 5%.

Tra la prima e la seconda asta del Btp Italia spuntano però delle differenze e se, per esempio, nella prima giornata dell’asta di giugno sono stati prenotati all'asta titoli per un controvalore di 218 milioni di euro, nel primo giorno di collocamento del primo Btp sono stati raggiunti 1,56 miliardi.

Il motivo di questo risultato è presto spiegato: la seconda proposta del Btp Italia è arrivata in una fase di estrema incertezza sul futuro della moneta unica, a causa dell'assenza quasi totale di una guida, ma, soprattutto, di una strategia di uscita dalle difficoltà che attraversano i Paesi meno virtuosi.

Tra i due litiganti spunta però un altro Btp, che, a quanto pare, pare è più conveniente. Secondo alcuni analisti, indipendentemente da quanto il Btp Italia2 renderà in futuro, al momento conviene comprare il Btp Italia1 o ancora di più il Btp settembre 2016 che è un inflation linked.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il