BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Terremoto Emilia Romagna oggi 7 Giugno: scosse per tutta la notte. Anche in Lombardia e Calabria

Nuove scosse di terremoto per tutta la notte: la situazione



La terra trema ancora e la paura tra le popolazioni ormai rimaste senza nulla continua a crescere. Ancora una scossa di magnitudo 3.2, registrata dall'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 03:47, è stata avvertita dalla popolazione nelle province di Modena, Reggio Emilia e Mantova.

L'evento sismico è stato localizzato a una profondità di 8.3 km. Le località più vicine all'epicentro sono: Rolo (Re), Novi di Modena, San Possidonio e Concordia sulla Secchia, in provincia di Modena, e Moglia, in provincia di Mantova.

Ma le scosse hanno in realtà interessato la Pianura emiliana e lombarda per tutta la notte. A partire dalle 22 di ieri sera, mercoledì, sono state otto le scosse registrate dall'Ingv.

Questo sciame si è verificato dopo che mercoledì 6 giugno una scossa di 4.5 Richter era stata avvertita al largo di Ravenna, ma secondo gli esperti quell’evento non può considerarsi come facente parte della sequenza emiliana circoscritta alle coltri appenniche più superficiali, ma riguarda piuttosto una deformazione interna della microplacca Adriatica più a est.

Gli eventi sismici che stanno interessando l’Emilia sono il risultato locale del movimento su grande scala esercitato dalla microplacca Adriatica (un’appendice della placca Africana) che s’immerge sotto l’Appennino settentrionale, spingendolo contro la pianura Padana e facendolo inarcare.

Nella notte, inoltre, un evento sismico si è verificato anche in Calabria: una scossa di magnitudo 2.7 è stata avvertita nella Valle del Crati e ha interessato la provincia di Cosenza, in particolare i comuni di Tarsia, San Lorenzo del Vallo e San Marco Argentario.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il