BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spagna BBB: taglio rating. Rischi per Italia e Francia se Grecia esce fuori dall'euro

Abbassato rating Spagna: i rischi per gli altri Paesi dell’euro



L’agenzia Fitch ha tagliato il rating della Spagna a BBB, motivando il provvedimento con i presumibili alti costi derivanti dalla ricapitalizzazione del settore bancario, che l'agenzia stima intorno ai 60 miliardi di euro (circa il 6% del Pil), uniti all'alto livello del debito pubblico che dovrebbe arrivare al 95% del Pil nel 2015 proprio considerando i costi della ristrutturazione bancaria. Fitch ritiene, inoltre, che la Spagna resterà in recessione anche nel 2013, mentre il suo alto livello di indebitamento la rende 'particolarmente vulnerabile al rischio di contagio proveniente dalla crisi greca.

L’agenzia di rating fa anche notare che la flessibilità finanziaria del governo spagnolo, molto ridotta, sta contrastando la sua capacità di intervenire decisivamente nella ristrutturazione del settore bancario e ha incrementato la necessità di un supporto finanziario esterno.

Fitch collega la solidità della Spagna alle gravi difficoltà delle sue banche e ai costi per il bilancio pubblico derivanti dalla ristrutturazione dell'intero sistema banca.

Fitch ha ora su Madrid il rating più basso tra le tre grandi agenzie: la Spagna entrata nella crisi con la tripla A è valutata BBB+ da Standard&Poor's che è intervenuta sul giudizio alla fine di aprile, mentre Moody's da febbraio non ha più modificato il suo A3.

Ma l'Eurozona è pronta a sostenere la ricapitalizzazione del settore bancario spagnolo se verrà chiesto, ha detto il capo dell'Eurogruppo, Jean Claude Juncker. Anche la Francia sembra stia rischiando un taglio del rating soprattutto a causa della scelta da parte del nuovo governo di permettere ai lavoratori di andare in pensione a 60 anni, anzichè ai 62 previsti dalla riforma del precedente governo guidato da Nicolas Sarkozy.

Secondo il Wall Street Journal, infatti, la riforma del sistema previdenziale varata nel 2010 è stata la più importante in termini di politica interna del governo Sarkozy. Non solo Spagna e Francia: Fitch ha avvertito che se la Grecia uscisse dall'euro i rating di Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda e Cipro verrebbero abbassati in modo automatico e tutti i paesi dell'Eurozona verrebbero messi sotto osservazione per un eventuale downgrade.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il