BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sistri: nessuna proroga in Decreto Sviluppo. Il 30 Giugno si parte secondo Selex

Sistri: al via il 30 giugno



Nonostante il sì alla proroga dell’entrata in vigore del Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti partirà come previsto il 30 giugno. La notizia arriva dalla SELEX, società che si occupa della realizzazione del sistema di tracciamento dei rifiuti che smentisce così l’annuncio del ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, che ha detto che “la sospensione del Sistri avverrà attraverso il prossimo decreto legge che stiamo varando”.

Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, ha invece comunicato di aver “chiesto la sospensione e non un'altra proroga al Consiglio dei Ministri in attesa di arrivare a verifiche decisive.

La decisione della sospensione era stata presa effettuare le verifiche richieste dopo il parere del Digitpa (Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione) sulla funzionalità del sistema al quale il ministero, allora sotto la guida di Stefania Prestigiacomo, si era rivolto nel maggio del 2011 a seguito delle difficoltà operative riscontrate nella fase di avvio sperimentale.

Il parere di Digitpa, in particolare, sollevava una serie di questioni in merito alle procedure seguite da parte del ministero per l'affidamento a Selex-Finmeccanica, della progettazione e realizzazione del Sistri, in merito ai costi ed al funzionamento del sistema.

Secondo Selex, “lo slittamento dell’entrata in vigore del Sistri verificatosi per ben 7 volte, è sempre stato dovuto a fattori esterni alla nostra Società. Ogni qualvolta il Ministero competente ha ritenuto di dover apportare modifiche alla normativa, la nostra Azienda è sempre stata pronta ad adeguare il Sistema alle richieste avanzate.

Rinviare ancora la data del 30 giugno prossimo o addirittura sospendere l’entrata in vigore del Sistema farebbe perdere al nostro Paese il vantaggio tecnologico finora acquisito rispetto ai partner europei e non sarebbe di certo un aiuto per le Imprese che chiedono oggi soprattutto certezza delle regole e riduzione della burocrazia negli adempimenti”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il