BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Grecia: elezioni oggi. Piano Ue e Bce per i mercati in caso di emergenza

Banche centrali pronte a piani di emergenza



Oggi il grande giorno, quello che, secondo alcuni, decreterà il futuro dell’euro: il tanto atteso giorno delle elezioni in Grecia è arrivato e non resta che attendere ora gli esiti. Intanto il presidente della Bce, Mario Draghi, ha ribadito che la Banca Centrale europea continuerà a garantire liquidità se necessario.

“La Bce non può colmare tutte le falle nel processo di integrazione europea, una situazione complessa non può essere risolta con una singola azione. Per una Unione monetaria più forte sarà necessario un potere centralizzato. L’Eurosistema continuerà a fornire liquidità alle banche solventi, quando necessario”.

Le Banche centrali sono, dunque, pronte ad affrontare eventuali tensioni conseguenti al risultato delle elezioni di Atene. Secondo quanto riportato da Reuters, un'azione coordinata delle banche centrali potrebbe avvenire dopo il voto in Grecia, se sarà necessario.

Le banche centrali dei paesi più importanti dell'eurozona si dicono, dunque, pronte a prendere misure per stabilizzare i mercati, fornendo la liquidità per evitare una stretta creditizia e ripercussioni sull'economia reale, se l'esito delle elezioni di domenica non dovesse garantire stabilità. Si tratterebbe di un'iniezione di liquidità e potrebbe avvenire già domenica

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il