BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot e Btp: rendimenti e scadenza. Quali conviene comprare durante crisi economica

Btp a breve e media scadenza: i migliori investimenti di oggi



In periodo di crisi economica cosa conviene fare con la propria liquidità e su cosa conviene investire? Secondo un’analisi di CorrierEconomia, i Btp a tre anni sono quelli più consigliati dagli esperti nei passaggi delicati della crisi perché sono sufficientemente brevi per non aggiungere altri rischi, oltre a quello dell'emittente.

Intanto si è riaperta la sfida tra i bot, del Tesoro, e i conti deposito ad alto rendimento: i Bot in pochi giorni sono lievitati fino al 3,9% lordo, che al netto di Fisco e commissioni massime diventa il 3,1% netto, la media dei conti di deposito, invece, si aggira oggi intorno al 3,4% netto, ma nei casi meno generosi non si supera il 2,8% netto.

Per decidere se è meglio il Bot o un conto remunerato, bisogna pensare alle proprie esigenze: se non si possiede un conto titoli e si vogliono comunque avere rendimenti e al tempo stesso sicurezza per il proprio denaro, meglio scegliere il conto di deposito. Bene ha fatto anche chi ha investito nel Btp Italia una parte dei propri risparmi.

Il titolo studiato dal Tesoro italiano per i piccoli risparmiatori (è stato il primo acquistabile direttamente on line) è agganciato all'inflazione nazionale, che in questo momento è più alta di oltre mezzo punto rispetto alla media euro, oltre ad un meccanismo di rivalutazione del capitale semestrale più efficiente di quelli offerti dai titoli inflation linked tradizionali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il