BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu: multe per ritardi. Come fare a sistemare posizione

Sanzioni Imu per pagamenti in ritardo: a quanto ammontano



Fra dubbi, calcoli, aliquote, e pagamenti, si dovrebbe esser chiusa ieri, lunedì 18 giugno, la prima partita dell’Imu 2012, che ha chiamato milioni di cittadini italiani al pagamento del primo acconto, quello calcolato con le aliquote base, che, ricordiamolo, sono rispettivamente del 4 e del 7,6 per mille per prima casa e altri immobili.

Per chi non fosse riuscito a pagare l’imposta sulla casa ieri dovrà tener presente alcune eventuali sanzioni da considerare per i pagamenti dei giorni a partire da oggi, 19 giugno. Se il pagamento viene effettuato con un ritardo compreso tra 1 e 14 giorni, si applica una sanzione ridotta dello 0,2% dell’imposta per ogni giorno di ritardo più gli interessi di mora calcolati sul tasso di interesse legale annuo, che ora è del 2,5%, ma che i comuni possono alzare fino al 5,5.

Se il ritardo è compreso tra i 15 e i 30 giorni, è prevista una sanzione fissa del 3%, cui dovranno essere aggiunti i soliti interessi di mora scattati a partire da ieri 18 giugno, mentre se il ritardo dovesse superare i 30 giorni, è prevista una sanzione del 3,75% più gli interessi che decorrono sempre dalla data della prima scadenza dell’acconto.

Il contribuente può incorrere in sanzioni anche se il pagamento Imu presenta omissioni o errori. Per il pagamento anche in ritardo dell’Imu 2012 ricordiamo che dovrà comunque essere utilizzato il modello F24.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il