BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp-Bund: spread sotto controllo con il piano di Monti presentato al G20

Fondo Salva-stati per acquistare bond: la nuova proposta del premier italiano



Si chiude il vertice G20 in Messico e si conclude con una proposta del premier Mario Monti che punta a far acquistare dal fondo salva-stati, il cosiddetto Efsf, i titoli pubblici dei paesi deboli di Eurolandia, strangolati da uno spread troppo alto, addirittura ‘abnorme’, come lo definisce il presidente del Consiglio.

Secondo Monti “Si tratta di stabilizzare la zona euro facendo sì che i paesi in regola con le norme di finanza pubblica, come l'Italia, possano veder riconosciuta questa virtù in termini di spread meno abnormi”.

Obiettivo della proposta del premier italiano è dunque, quello di utilizzare l'European Financial Stability Facility, il fondo salva Stati da 440 miliardi, per acquistare bond dei Paesi dell'Eurozona i cui tassi di interesse salgono troppo, operazione che si tradurrebbe in una sorta di argine contro lo spread.

Poi Monti ha ribadito la distanza tra la sua proposta e ogni ipotesi di bailout che interessi il nostro Paese. Tema sollevato anche da quanto riportato dal Daily Telegraph, che ha parlato di un accordo tra i leader europei su 745 miliardi di euro per il salvataggio di Spagna e Italia.

Ma il premier italiano ha assicurato: “Per l'Italia il tema bailout non si pone proprio, per la Spagna si pone il tema limitatamente al settore bancario. Può darsi che l'equivoco sia nato perché si sta riflettendo, tra paesi dell'euro, dei modi per la stabilizzazione finanziaria”.

In generale, però, Monti è apparso soddisfatto dei risultati del G20 di Los Cabos e, in particolare, dell'impegno dei Grandi per la crescita, crescita che potrà essere favorita anche dall'avvio politico del negoziato su un accordo di libero scambio tra Usa e Ue.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il