BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto: pochi italiani protetti da danni naturali

Pochi gli italiani che si assicurano contro danni di eventi naturali: i dati



Solo il 12% degli italiani assicura la propria auto contro danni naturali: questo quanto emerge dai calcoli di Facile.it, sito di comparazione Rc auto. L'analisi, condotta su un campione di circa 40.000 polizze emesse attraverso il sito negli ultimi tre mesi, evidenzia che le donne sono più previdenti degli uomini: tra loro la percentuale arriva al 14%.

Questa tipologia di copertura assicurativa assume importanza diversa a seconda dell'età del veicolo: la percentuale sale al 16% se si prendono in considerazione le polizze relative alle auto che hanno meno di 5 anni di vita.

Se, invece, si considerano le professioni svolte da chi stipula la polizza, quelli che la richiedono maggiormente sono gli agenti di commercio con il 17% delle polizze. Per quanto riguarda infine le differenze regionali Lombardia e Piemonte, con il 23%, guidano la classifica, seguite da Valle d'Aosta (18%) e Liguria (17%), mentre Campania, Basilicata e Puglia sono le tre regioni da cui arriva il minor numero di richieste di polizze a copertura dai danni naturali (3%).

Il motivo di non ‘proteggere’ la propria vettura da eventuali eventi naturali dipende in questo momento essenzialmente dal timore di un forte rialzo del costo della polizza se si dovessero aggiungere eventuali rischi da considerare. Questa tesi è sostanzialmente confermata da Alberto Genovese, ad di Facile.it, secondo cui ora si è più orientati a “cercare la polizza più economica, invece che quella più adatta alle proprie esigenze”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il