BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund in forte calo grazie al nuovo Governo in Grecia e misure G20

Costituzione nuovo governo greco e spread che cala: la situzione



Cala lo spread Btp-bund che ieri è sceso a quota 416 punti, dopo aver toccato durante la giornata quota 411,5, il minimo dall'11 maggio scorso, con il rendimento del Btp decennale sceso ai minimi dall'11 giugno.

L’andamento positivo è stato determinato dal rafforzarsi della percezione che le Autorità stiano pensando a mettere a punto qualche provvedimento che possa far respirare i paesi che più soffrono dell'attuale in crisi di debito; dalle misure volte al sostegno di crescita, sviluppo e occupazione, di cui si è discusso in occasione del G20 che si è tenuto in Messico; nonché dalla formazione del nuovo governo in Grecia.

“I nostri sforzi hanno prodotto una maggioranza parlamentare in grado di formare un governo di lunga durata che potrà garantire speranza e stabilità nel Paese”, ha affermato Antonis Samaras, leader di Nea Dimokratia, poco prima di ricevere l'incarico di premier e di giurare davanti al capo dello Stato Karolos Papoulias e all'arcivescovo di Atene e di tutta la Grecia, Ieronymos.

Nea Dimokratia (ND, centro-destra) e il socialista Pasok, i due partiti rivali che, alternandosi al potere dal 1974, hanno dominato la scena politica greca e che sono entrambi responsabili della grave crisi economica in cui versa il Paese, si sono accordati per formare un governo di coalizione che dovrà, nelle loro intenzioni, rinegoziare i termini del memorandum da 130 miliardi di euro firmato da Atene con i creditori internazionali.

Accordo che, se da una parte finora ha evitato alla Grecia di andare in bancarotta, dall’altra ha messo in ginocchio gran parte delle famiglie greche e rischia di innescare gravi tensioni sociali. Il nuovo esecutivo greco ha il sostegno dei 129 deputati di ND, dei 33 del Pasok (guidato da Evangelos Venizelos) e dei 16 del piccolo partito moderato Sinistra Democratica (Dimar, di Fotis Kouvelis), in tutto 179 seggi a fronte della maggioranza richiesta di almeno 151 deputati su 300.

Il governo sarà composto da ministri di Nd e da tecnici o accademici 'vicini' al Pasok, ma non da politici del partito perchè Venizelos ha più volte ribadito che nessun ministro socialista parteciperà a un governo a guida di centro-destra. Anche Sinistra Democratica non parteciperà al governo ma si limiterà ad un appoggio esterno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il