BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui:nuove offerte Giugno-Luglio 2012 da Intesa San Paolo, Cariparma, Banca Carige e Banco Popolare

Andamento mutui: le migliori offerte giugno e luglio 2012. Quale scegliere



Sono ancora sempre poche le richieste di mutuo accolte dalle banche, a causa della forte crisi economica che gli stessi istituti di credito stanno vivendo, e delle garanzie sempre più rigide richieste al mutuatario, ma si prevede che entro la fine dell'anno sarà più facile ottenere mutui con tassi d'interesse minori rispetto agli attuali.

L'aumentare dello spread Btp-Bund ha portato all’aumento anche degli interessi dei mutui, la domanda di mutui è calata vertiginosamente e le banche potrebbero nei prossimi mesi essere costrette a rivedere le condizioni dei mutui riducendo l'interesse e tentando così di aumentare l'erogazione di mutui.

Ciò significa che probabilmente i futuri mutui potranno essere erogati a condizioni più favorevoli e con tassi d'interesse più bassi rispetto agli attuali. Da un’indagine di CorrierEconomia emerge che alcune banche, tra cui Cariparma, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare e Banca Carige, hanno già limato nelle ultime settimane i costi.

Cariparma, per esempio, ha stanziato un plafond di 2,5 miliardi di euro per l’erogazione di finanziamenti alle famiglie, tenendo gli spread ai livelli tra i più bassi. L’offerta proposta con la gamma di prodotti Gran Mutuo è semplice e copre le classiche tipologie di finanziamento (tasso fisso, variabile con e senza cap e misto con possibilità di switch), per durate massime di 30 anni e fino all’80% del valore dell’immobile.

Anche Intesa San Paolo ha stanziato un plafond di 5 miliardi di euro per i mutui di giovani e famiglie per l’acquisto della prima casa al quale si accompagna la semplificazione dell’offerta.

L’istituto il prodotto base mutuo Domus da personalizzare in base al tasso, le opzioni di flessibilità, le coperture assicurative, le garanzie accessorie e la durata che può arrivare fino a 40 anni. Domus è offerto anche ai lavoratori atipici che beneficiano anche di una copertura assicurativa decennale gratuita in caso di disoccupazione, a copertura di sei rate mensili del mutuo.

Inoltre è prevista la possibilità di sospendere il pagamento per sei rate consecutive fino a tre volte nel corso della durata del mutuo e quella di richiedere l’allungamento o la riduzione della durata. Fino al 30 giugno, inoltre, la banca offre gratuitamente la polizza incendio a tutti i clienti che sottoscrivono una domanda di finanziamento, il risparmio medio è di 590 euro.

Altre offerte valide per questi mesi di giugno e luglio 2012 sono quella di Banca Carige, che prevede, oltre al variabile e al fisso, il mutuo Neoflex, che per i primi tre anni ha tasso variabile che si trasforma in fisso per tutta la durata residua; e quella di Banco Popolare, che fino a fine giugno propone Last Minute 2, un mutuo a tasso fisso finito e bloccato per chi deve acquistare casa nei prossimi mesi. Scegliendo questa offerta, avviando l'istruttoria si ha la certezza sul tasso effettivo di erogazione.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il