BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni e valute straniere meglio dei Btp e Bund come investimenti

Puntare fuori dall’area euro: i consigli per investire meglio oggi



Investire oggi contro la crisi puntando su Btp e Bund? Meglio scegliere obbligazioni e valute straniere. Se, infatti, investire in Btp oggi potrebbe convenire, considerando il rialzo dello spread tra bund e btp e considerando che valgono il 6% e oltre sulle scadenze decennali per scendere fino al tre% se si scende lungo la curva fino al Bot annuale, e avendo garanzia di rendimenti elevati anche se non sostenibili nel lungo periodo, secondo Alida Carcano, vicepresidente di Valeur Investments di Lugano, regna la totale incertezza sulla sopravvivenza dell’euro.

Si potrebbe pensare anche che il miglior rifugio oggi continui ad essere il bund tedesco, ma così non sembra più essere. Anche 'lui' sta accusando i colpi della crisi europea. E allora, meglio che il portafoglio del potenziale investitore sia composto per il 40% , 60% di investimenti che puntano fuori dall'area della moneta unica, “Non perché finirà l'euro, ma giusto per una maggiore sicurezza”.

Nel dettaglio, secondo la Carcano, sarebbe meglio orientarsi  soprattutto se si ragiona sulle obbligazioni sovrane, su nazioni solvibili. Come sono gli emergenti asiatici, che hanno un basso indebitamento e non hanno il problema della spesa per pensioni, perché non hanno ancora meccanismi di welfare pensionistico. Tutte le monete dell'Asia sono sottovalutate e quindi, da qui a 2-3 anni, conviene investirvi”.

Da evitare, invece, al momento, sempre secondo la Carcano, di investire sull’azionario degli emergenti, settore che potrebbe crollare se la situazione europea virasse verso il paggio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il